Maxi truffa Carige, chiesti sei anni e otto mesi per Berneschi

0
428

Sei anni e otto mesi: è quanto chiesto questa mattina dall’accusa per l’ ex presidente Giovanni Berneschi nell’ambito del processo d’appello per le compravendite truffa ai danni di Banca Carige. La pena è inferiore a quella di primo grado perchè alcuni reati sono nel frattempo prescritti. Nel febbraio dello scorso anno l’ex numero uno dell’istituto di credito genovese era stato condannato a 8 anni e 2 mesi. Sei anni e sei mesi è invece la richiesta odierna per l’ ex capo del comparto assicurativo della banca, Ferdinando Menconi. Otto anni, inoltre, sono stati chiesti per l’ immobiliarista Ernesto Cavallini. Cinque anni e 2 mesi, infine, per il commercialista Andrea Vallebuona. Secondo la Procura, che accusa gli imputati di associazione a delinquere, truffa e riciclaggio, Berneschi e l’ ex capo delle assicurazioni Menconi facevano comprare a cifre fuori mercato quote e società dall’ immobiliarista Ernesto Cavallini, di cui erano in realtà complici. Poi si spartivano la plusvalenza e la reinvestivano in Svizzera attraverso varie aziende-schermo, create con la regia del commercialista Andrea Vallebuona, la collaborazione del mediatore svizzero Davide Enderlin – processato a Milano – e di prestanome, fra i quali Francesca Amisano (nuora di Berneschi) e il faccendiere Sandro Maria Calloni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here