“…Chiamatemi solo se rubano la Gioconda…”, queste le parole pronunciate, scherzosamente nell’Agosto del 1911, dall’allora diretto del museo Louvre di Parigi, Monsieur Homolle, prima di andare in vacanza.

La mattina del 22 agosto 1911 due artisti, Louis Béroud e Frederic Languillerme, giunti nel salone Carré si accorsero della scomparsa della Gioconda di Leonardo da Vinci, trafugata da Vincenzo Peruggia, imbainchino di mestiere.
Il famosissimo quadro di Leonardo Da Vinci rimase sotto il suo letto per due anni, prima di essere scoperto dalla polizia.

E proprio allo storico furto della Gioconda si ispirò l’indimenticabile Ivan Graziani per la canzone Monna Lisa, del 1979, immaginando un maniaco che si chiude nel museo e inizia a deturpare l’opera.

Questa e altre storie, il sabato, su Babboleo Suono: 94.8 98.4

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here