Pallanuoto: lo strano lunedì di Sofia Giustini, convocata d’urgenza in Nazionale e subito in gol

0
277

Stamattina era tranquillamente a scuola, ignara della giornata incredibile che avrebbe vissuto. Stasera torna in Liguria da Verona dopo aver esordito con la Nazionale maggiore e aver anche segnato. E’ la storia di Sofia Giustini, 15 anni, nata ad Arenzano (dove vive la famiglia) nel febbraio del 2003 che gioca a pallanuoto a Rapallo dove va a scuola al liceo scientifico Liceti. Stamattina, proprio a scuola, l’ha chiamata la team manager del Setterosa Barbara Bufardeci:”Picozzi si è infortunata, ti aspettiamo a Verona”. Qui alle 18,30 la Nazionale azzurra ha battuto in Europa Cup l’Ungheria 13-12. Giustini non ha solo fatto presenza. Il ct Fabio Conti l’ha mandata in acqua nel secondo tempo. Lei dopo pochi secondi ha segnato il provvisorio 7-6. Poi ha giocato anche una parte di terzo tempo e un breve scampolo di quarta frazione. Esordio azzurro, dunque, a soli 15 anni, con gol e ancora prima chiamata all’ultimo momento. E’ stato il papà ad accompagnarla a Verona e a riportarla in Liguria per un un lunedì iniziato in modo banale, ma che resterà impresso nella memoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here