Demolizione Morandi: oggi relazione in Procura

0
37

Una relazione “aperta”, con un quadro di massima sulla demolizione, ma senza l’ indicazione di uno specifico progetto arrivato dalle aziende. Linee guida su come abbattere ciò che resta del Morandi che, però, dovranno essere integrat edal piano giudiziario, con Procura, gip e anche i consulenti di indagati e parti offese, che dovranno valutarle per tutelare le esigenze investigative, con il rischio di un possibile slittamento dei tempi per la prevista apertura del cantiere. Salvo clamorose accelerate dell’ ultima ora, difficilmente verrà inviato oggi in Procura un progetto definito per la demolizione dei resti del viadotto sul Polcevera. In pole per i lavoridue cordate di imprese: da un lato la Despe di Bergamo, la Siag di Parma e la Demolscavi di Genova, già operativa sulle macerie. Dall’altro lato, un’ associazione di imprese tutta genovese: Carena, Ecoeridania e Vernazza. Si attende invece soltanto l’ ufficialità e la pubblicazione del decreto per l’ affidamento alla società Rina Consulting dell’ incarico di project management, con la direzione e il controllo qualità sui lavori diricostruzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here