“Io vado a Genova”: questo il nome della campagna internazionale promossa da Assomusica – Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal vivo – con il sostegno e l’ adesione della Regione Liguria e del Comune di Genova,presentata lo scorso 14 dicembre presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria.
Sono intervenuti il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, il Presidente Nazionale Assomusica Vincenzo Spera, l’ Assessore alla Cultura e Formazione Regione Liguria Ilaria Cavo, l’ Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Genova Barbara Grosso e il cantautore Cristiano De André.
Da Renzo Arbore a Massimo Ranieri, da Edoardo Bennato a Luca Barbarossa fino a Tommaso Paradiso (The Giornalisti), hanno già aderito all’ iniziativa attraverso il loro video appello: venite a Genova come abbiamo fatto noi. «Genova in questo momento si sente un po’ abbandonata» – spiega Renzo Arbore, primo a registrare il videomessaggio – «perché naturalmente dopo il crollo del ponte Morandi tutti pensiamo, abbiamo pensato: ‘ah adesso a Genova è difficile arrivarci, è difficile andarci’».
La campagna è nata dall’ attività del Presidente nazionale di Assomusica, il genovese Vincenzo Spera: «Girando per l’ Italia mi è capitato spesso di incontrare persone che rinunciavano al loro viaggio a Genova» – racconta nel suo appello il noto promoter genovese – «perché avevano paura che non si potesse circolare, che non si potesse girare».

Da questo sentire diffuso nasce l’ idea di coinvolgere Assomusica: «Chiederemo a tutti gli artisti che si esibiranno a Genova di farsi ambasciatori di questo messaggio» – spiega il Presidente – «io vado a Genova, noi siamo andati a Genova e abbiamo trovato la città viva, abbiamo trovato la città visitabile».