Insulti razzisti a portiere 14enne, partita sospesa nel Savonese

0
104

Insulti razzisti a un calciatore di 14 anni della categoria Giovanissmi durante una partita tra Cairese e Priamar sul terreno in sintetico del Brin B. Come anticipato oggi dal Secolo XIX, l’arbitro, Cinzia Oliva, ha sospeso la gara due volte perché un gruppo di ragazzi – presunti tifodi della Cairese – gridava insulti razziali, tra i quali ‘nero di m…’ al portiere della squadra del Priamar di Savona. E’ successo ieri pomeriggio durante la partita del campionato Giovanissimi provinciali tra Cairese e Priamar sul terreno in sintetico del Brin B. "Condanno fermamente il gesto e chiedo scusa a nome della società e mio personale alla Priamar e al ragazzo – ha detto il direttore generale della Cairese, Franz Laoretti – Ma mi preme anche sottolineare che gli autori di questo gesto non sono tesserati della Cairese". Il giovane, nonostante gli insulti, è rimasto in campo e ha continuato la sua partita.