Perquisizioni Gdf in concessionarie Biasotti, il senatore FI: “Non sono indagato”

0
165

La guardia di finanza di Genova ha perquisito le sedi del gruppo Biasotti, società che si occupa di compravendite di auto e fondata dal senatore e coordinatore regionale di Forza Italia, Sandro Biasotti. Le Fiamme gialle, coordinate dal procuratore aggiunto Francesco Pinto, indagano su una presunta maxi frode milionaria che riguarderebbe il periodo compreso tra il 2015 e il 2018. "Sono controlli di routine e io non sono assolutamente indagato, ho chiesto anche conferma al pm Pinto". Lo dichiara il senatore Sandro Biasotti, dopo la notizia sulla perquisizione da parte della Guardia di Finanza nelle sedi del sui gruppo operante nella vendita di auto di lusso. "E’ una questione assolutamente insignificante. Già in passato c’ erano stati accertamenti risolti nel nulla: in questi tre anni abbiamo fatturato otre 600 milioni e i controlli riguardano 9 milioni. Si tratta di auto vendute a società che dichiarano di poterle esportare fuori Italia e prima di venderle avevamo fatto tutte le verifiche del caso all’ Agenzia delle entrate" ha spiegato Biasotti. Il senatore azzurro precisa che "da quando sono in politica, non ho alcun incarico ufficiale nelle aziende di famiglia". Tra gli indagati ci sarebbero familiari del parlamentare con ruoli di responsabilità nel gruppo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here