Ponte Genova, legali Aspi: “Esclusione da lavori è incostituzionale”

0
119

L’esclusione di Autostrade dalla ricostruzione del viadotto Morandi è incostituzionale. Anzi, è una norma arbitraria che viola anche i diritti europei. Lo hanno sostenuto gli avvocati Luisa Torchia e Marco Annoni, legali di Aspi, durante la discussione sui ricorsi sul decreto Genova e i suoi effetti sulla demolizione e ricostruzione del ponte. "Ci si obbliga a non fare e a pagare – hanno spiegato i legali -. Si impone ad Aspi l’inadempimento. Nel decreto sono contenute misure sanzionatorie volte a punire Aspi senza che si sia svolto alcun procedimento che abbia accertato una eventuale responsabilita’ e che quindi abbia portato a queste sanzioni. Quella contenuta nel decreto è una norma ingiusta, irragionevole, illogica e ingiusta. In una sola parola norme arbitrarie". Per l’avvocatura dello Stato, invece, "questa era l’unica soluzione possibile e il decreto non ha leso alcun diritto. La società forse aveva una aspettativa, ma non c’era alcun diritto a ricostruire il viadotto". La decisione dei giudici arriverà entro 45 giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here