In un mondo musicale in cui le canzoni si consumano velocemente ci pensa Sting a ricrodarci cosa dovrebbe essere la musica. Da ‘Englishman In New York’ a ‘Roxanne’, ci sono tutti i suoi brani più celebri in ‘My songs’, l’album in cui Sting rilegge canzoni che "sono il paesaggio della mia vita, ma anche di quella di tanti altri", queste le parole usate dall’ex leader dei Police nel raccontare il suo nuovo disco.
Anche il progetto dell’album ha una sua storia: "mi avevano chiesto di suonare ‘Brand new day’ a capodanno a Times Square e ho pensato di rivederla per darle un sound più contemporaneo, il giorno dopo era nella top ten di Itunes e mi è venuta voglia di divertirmi a rivedere le mie canzoni più note in questa chiave". Un gioco cui Sting invita anche i suoi ascoltatori a partecipare, confrontando le versioni originali e quelle di oggi dei vari brani per trovare le differenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here