A Sestri Ponente il Festival delle Periferie

0
85

Tre serate all’insegna della musica in una delle kermesse simbolo del territorio: da venerdì a domenica torna il Festival delle Periferie, ospitato a Villa Rossi di Sestri Ponente. Le serate saranno tematiche: il venerdì sarà dedicato alle varie sfumature della scena punk e hardcore, il sabato schiererà un cast più vicino al mondo indie e alternative, infine spazio alla Black Sunday, una domenica con sonorità hard e heavy, il tutto cercando di dare spazio sia alle band emergenti che alle realtà già consolidate. Tutte le serate, a ingresso gratuito, inizieranno alle 18: c’è la possibilità anche di cenare grazie agli stand allestiti nella tre giorni. Line up: Si parte venerdì nel segno del punk, selezionato dalla Flamingo Records. Sul palco gli Stiglitz, band di Sampierdarena, dai ritornelli avvolgenti, poi spazio ai Sassi, minimali e ipnotici, e ai Go Cannibal!, un garage punk sporco e stonato. Si continua con i Small Thing, che presenteranno il nuovo album, e con i Mangiatutto, gruppo matto che unisce il punk alle sonorità latine. Infine toccherà ai Leisfa: dopo l’ uscita di “Liturgie di fallimenti e sconfitte”, la band si è presa la scena ed è giusto che chiuda la prima serata. Sabato ci saranno alcuni dei migliori gruppi della scena alternativa: si parte con Filippo Ghiglione, in arte Followtheriver, il Bon Iver genovese, per poi proseguire con l’ eclettismo delle Astronavi e con il nuovo progetto di Fabrizio Gelli, Orco. Sul palco anche Frusta & Spillo, duo sestrese, e i De Android, altro duo visionario, rivelazione degli ultimi anni. A chiudere l’ ultima serata i Burn the Ocean, una miscela di musica potente e senza fronzoli. Domenica, sotto la direzione di Trevor dei Sadist, suoneranno i Segno del Comando, band storica nata nel 1995, i Bellathrix con il loro metal anni ‘ 80 e i Powerdrive, heavy metal scatenato e diretto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here