Toti: “Cantiere ricostruzione ponte dimostra che siamo per fatti non per poltrone”

0
66

"Stiamo lavorando per dare alla città di Genova nel prossimo aprile, esattamente come promesso, il ponte funzionante. E già entro Natale, sempre come promesso, l’impalcato del ponte sarà ben visibile, come simbolo di speranza e anche della Genova che riparte". Lo ha detto il governatore ligure, Giovanni Toti, in una diretta Facebook dal cantiere dove si stanno gettando le basi del nuovo viadotto della città che sostituirà ponte Morandi, crollato il 14 agosto del 2018. "E’ di fatto, dopo gli sfollati e la viabilirtà cittadina, l’ultima opera che stiamo concludendo di una gigantesca emergenza che abbiamo affrontato – ha ricordato Toti – venire in questo cantiere e vedere la capacità e la voglia di chi ci lavora, descrive lo spirito vero di come questa città ha reagito". Dal governatore anche una stoccata politica: "C’è chi parla di poltrone, alleanze: a differenza di altri non abbiamo paura di mandare le persone a votare in questa regione, anzi non vediamo l’ora che i liguri tornino a votare per dirci se sono soddisfatti o meno di come abbiamo lavorato in questi anni. Se non lo saranno, siamo pronti a prenderne atto e a tornare a casa, questa è la politica. Ma – ha concluso Toti – credo che l’impegno messo da me e dal sindaco parlino da soli: non parliamo di alleanze, di accrocchi, di come riconquistare il potere. A noi interessa fare le cose per questa regione e questo cantiere ne è la dimostrazione".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here