L’ex dirigente di Amiu Corrado Grondona è stato condannato a 5 anni e 9 mesi di reclusione per corruzione. Grondona finì già in carcere nel 2014, insieme ad altre persone, per le cene con le escort in cambio di appalti pilotati in Amiu. Insieme a Grondona sono stati condannati anche Vincenzo e Gino Mamone, Stefano e Daniele Raschellà, Claudio Deiana, Carlo Sacco, Massimo Bizzi e Roberto Ademio. Amiu, che era parte civile nel processo, dovrà essere risarcita dagli imputati per oltre 1 milione di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here