30 luglio 2012 - ore 07:39 Bookmark and Share

Tagli a personale, stipendi e alle spese di gestione, e una stretta sul recupero crediti, anche nei confronti di Palazzo Tursi. E' il piano industriale con il quale la Fiera di Genova prova a far fronte al deficit di 2,5 milioni di euro prospettato per il bilancio 2012. Pesante il crollo dei profitti (-45% rispetto al 2011): i soci hanno già deciso per un aumento di capitale di 1,4 milioni, ma l'ente dovrà comunque tagliare almeno 20 dei 56 dipendenti, ma anche su manutenzioni, vigilanza, pulizie e persino sul contratto con Ucina, l'associazione dei costruttori di barche da diporto.



< Tag:  Attualità, Genova >

Macciò
Shiatsu
Babboleo Cinema

Cinema

Segui Babboleo News

sms 348 1.929.929
redazione@babboleo.it
n.verde 800.800.929
tel. 010/2467555

Aeranti Corallo