30 luglio 2012 - ore 07:39 Bookmark and Share

Tagli a personale, stipendi e alle spese di gestione, e una stretta sul recupero crediti, anche nei confronti di Palazzo Tursi. E' il piano industriale con il quale la Fiera di Genova prova a far fronte al deficit di 2,5 milioni di euro prospettato per il bilancio 2012. Pesante il crollo dei profitti (-45% rispetto al 2011): i soci hanno già deciso per un aumento di capitale di 1,4 milioni, ma l'ente dovrà comunque tagliare almeno 20 dei 56 dipendenti, ma anche su manutenzioni, vigilanza, pulizie e persino sul contratto con Ucina, l'associazione dei costruttori di barche da diporto.



< Tag:  Attualità, Genova >

Macciò
Premi Latte Tigullio
Gruppi AMATI
Ristorante Brasiliano Bella Vida
Sara Piattino

Cinema

Segui Babboleo News

sms 348 1.929.929
redazione@babboleo.it
n.verde 800.800.929
tel. 010/2467555

Aeranti Corallo

. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy..

Accetto i cookies da questo sito.