08 novembre 2016 - ore 10:58 Bookmark and Share

Dopo 14 giorni di sciopero della fame Franca Bolognini, mamma di Alessandro Fontana, lo studente travolto e ucciso due anni fa da un camion in via Borzoli, cessa lo sciopero della fame avviato per denunciare le lentezze con cui procedeva la pratica del risarcimento dovuto dall'assicurazione. La donna, che in due settimane ha perso otto chili di peso, ha manifestato ogni giorno davanti alla sede della società dell'assicurazione. Una protesta risultata determinante per affrettare l'iter civile e burocratico della pratica del risarcimento: «Mi hanno assicurato che ora è al vaglio della direzione generale e si risolverà in tempi brevi - spiega Franca Bolognini - ma se tutto si rivelasse un nulla di fatto ricomincerò lo sciopero e andrò sino in fondo perchè se per l'assicurazione Alessandro è solo un numero, per me era tutta la mia vita». I soldi del risarcimento saranno interamente investiti in beneficenza per progetti come quello di istituire una borsa di studio per uno studente di Medicina.


< Tag:  Cronaca, Genova >

Babboleo Cinema
Ristorante Brasiliano Bella Vida

Cinema

Segui Babboleo News

sms 348 1.929.929
redazione@babboleo.it
n.verde 800.800.929
tel. 010/2467555

Aeranti Corallo

. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy..

Accetto i cookies da questo sito.