08 novembre 2016 - ore 15:16 Bookmark and Share

Lorenzo Forcieri ha rassegnato le dimissioni da presidente dell'Autorità portuale di La Spezia con una lettera inviata al ministro delle infrastrutture e dei porti, Graziano Delrio. Forcieri è indagato a piede libero per corruzione e abuso d'ufficio nell'ambito della maxi inchiesta che ha coinvolto il porto spezzino a causa di sospetti appalti truccati e ipotesi di corruzione. Su Forcieri pende la richiesta di interdizione dai pubblici uffici e domani sarà ascoltato dal gip. Forcieri è in scadenza di mandato come presidente del porto. Nei giorni scorsi il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio ha inviato in Regione il nome del successore che è stato individuato in Carla Roncallo, che ha avuto il placet del governatore Giovanni Toti. "Alla luce dei noti accadimenti di questi giorni, con senso di responsabilità che devo alla città, alla comunità spezzina, ai lavoratori del porto, a tutti i miei collaboratori e all'ente stesso, rassegno le mie dimissioni, irrevocabili, e con effetto immediato, da presidente del porto della Spezia'', scrive Forcieri. "Alla magistratura, nella quale ripongo piena fiducia, porterò tutti gli elementi che testimonieranno l'assoluta correttezza del mio operato mosso dall'esclusivo obiettivo della crescita del porto e dell'economia legata al mare". Forcieri spiega di aver "sempre agito per il bene comune con l'unico obiettivo di fare del porto il motore dell'economia del territori e della città". Con le dimissioni, il numero uno dell'Authority spezzina intende" favorire l'ordinato svolgimento delle attività di Autorità portuale e dedicare tutte le energie per difendersi" nel procedimento in corso.



< Tag:  Cronaca, La Spezia >

Babboleo Cinema
 Un, due, tre MAF! Sai difenderti dai Manipolatori Affettivi?
Natalidea
Ristorante Brasiliano Bella Vida

Cinema

Segui Babboleo News

sms 348 1.929.929
redazione@babboleo.it
n.verde 800.800.929
tel. 010/2467555

Aeranti Corallo

. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy..

Accetto i cookies da questo sito.