17.5 C
Genova,IT
mercoledì 17 ottobre 2018

Italo VALLEBELLA

italo.vallebella@babboleo.it

Sono nato lo stesso giorno dei miei colleghi Max Repetto e Federico Dondero. Ma io sono più giovane! La radio e la musica sono tra le cose più belle e più care della mia vita. La musica mi accompagna da sempre anche se rimpiango tutti i giorni di non aver mai imparato uno strumento. La radio dal 1995 quando ho  iniziato a (s)parlare in una piccola emittente di provincia.

Amo andare a cena con gli amici (il cibo non è buono senza la giusta  compagnia) e lo sport. Gioco (ancora) a calcio, ma non sono mai andato oltre la Prima categoria (vincendola però….). Potrà sembrare strano, ma parlo solo se ho da dire qualcosa. Altrimenti resto in silenzio. Forse è un motivo in più per ascoltarmi! Vi aspetto tutti i pomeriggi su Radio Babboleo.

Max REPETTO

max.repetto@babboleo.it

Il mio nome è Repetto, Max Repetto.
La mia missione, per niente segreta, offrire buone vibrazioni al vasto ed esigente pubblico della radio. Sono “on air” da molti (sigh!) anni: la mia “prima volta” a Radio Babboleo è datata addirittura 1986!

Ne è passata di acqua sotto i ponti dai tempi della storica sede di Sottoripa. Sono cambiate tante cose: gli studi, la tecnologia, le persone, ma rimane sempre la magia di essere quotidianamente davanti al microfono con la mia inseparabile cuffia Senheiser, condividere pensieri, notizie ed emozioni con gli ascoltatori e tuffarci ogni giorno in un mare di musica!

Eugenia SAINT PIERRE

eugenia.saintpierre@babboleo.it

Nasco nell’anno 1978 in quel di Genova, vivo e cresco qui in una famiglia piuttosto numerosa tra fratelli e sorelle.
Poi all’età di 19 anni spinta dalla passione per le arti migro verso la culla del rinascimento, Firenze: la città che mi ha ospitato per 10 anni e mi ha fatto crescere e che adoro immensamente.
Che dire di me? Non è mai facile parlare di se stessi. Mi piace stare con gli amici, quelli veri, adoro leggere libri (li chiamo i miei mondi paralleli) e per chi non l’avesse capito mi piace parlare. Necessito di vedere il verde dei boschi e la natura tutta il più spesso possibile, non posso resistere all’atmosfera del teatro e la radio è una delle mie passioni viscerali dove sento di essere me stessa.
Opto sempre per la sincerità in ogni circostanza e anche per la chiarezza? E per finire questo mix di cose alla rinfusa che ho detto di me, condisco le mie giornate ascoltando musica dalla mattina alla sera sempre, comunque, ovunque!

Paola SERVENTE

paola.servente@babboleo.it

Capricorno ascendente sagittario: si salvi chi può! Sono nata il 31 dicembre (l’anno non lo dirò mai!). Forse per questo porto da sempre dentro di me un misto di voglia di ridere e necessità di fare continui bilanci.
Eccone uno breve: una laurea, un lavoro che adoro e un treno in perenne ritardo che ogni dì mi porta dal mio caro Tigullio alla bella Genova. Segni particolari: disordinatissima, sportivissima, dotata di uno spiccato senso del “disorientamento” e profonda estimatrice (o “fissata”, come dicono i miei amici) delle opere di Jane Austen.
Nella vita non sono una chiacchierona, giuro! Amo ascoltare gli altri, mi piacciono le sfumature delle voci, le parole e i pensieri che si nascondono tra le righe, l’involontaria capacità delle persone di essere uniche.
In radio metto tutto quello che sono. In radio sono una donna, una curiosa, un essere umano irripetibile e imperfetto come tutti gli altri. In radio sono  tutti i giorni ad accompagnare le tue mattine. Ti aspetto!

Fabrizio VALENZA

fabrizio.valenza@babboleo.it

Passione per la musica da bambino, studio piano per 4 anni alle elementari, “suonicchio” la chitarra.
Prime esperienze come dj e conduttore radiofonico nel 1986, quando il mio amico Mamis mi porta a Radio Magic Studio per giocare a fare gli speakers.
Da quel giorno l’amore per la radio mi rimane cucito addosso. Il grande salto nel 1991, quando per la prima volta un locale genovese mi paga per lavorare. Da lì in poi dj in molte discoteche d’Italia e in diverse radio. Per un periodo ho lavorato in banca, ma la mia amica Orietta dice che nella vita è sempre meglio fare ciò che si ama… a lei, a mio figlio ed ai miei genitori devo il coraggio di aver scelto di seguire il mio cuore.
Per questo eccomi qui!