Rogo a ripetitore Forte Begato, inchiesta per terrorismo

0
359

Un innesco fatto di fiammiferi fermati con scotch e poi diavolina, stoffa e benzina contenuta in una bottiglia: così è stato dato alle fiamme il ripetitore Telecom di via Forte Begato sulle alture di Genova. Sull’episodio la procura ha aperto un fascicolo per incendio aggravato dalla finalità di terrorismo. Indaga la digos. Martedì sera l’allarme era stato dato da alcuni cittadini che viste le fiamme avevano chiamato i vigili del fuoco. Nei giorni scorsi gli investigatori nel corso di un sopralluogo hanno trovato tracce dell’innesco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here