Gronda: ricollocazione per lavoratori falegnameria che sarà chiusa

0
621

Assicurare lavoro alle aziende edili presenti sul territorio e alla mano d’ opera locale, con particolare riferimento ai lavoratori svantaggiati e alle imprese oggetto dell’ interferenza della Gronda autostradale. E’ quanto si prefigge l’ intesa approvata oggi dalla Giunta regionale. Questa intesa, che verrà siglata nei prossimi giorni alla presenza dei vertici di Autostrade e dei sindacati, si prefigge, in particolare, di trovare una collocazione ai lavoratori ex dipendenti della Falegnameria Voltrese, in corso di liquidazione, nei cantieri delle opere della Gronda di Genova. L’azienda del ponente genovese, infatti, a seguito del passaggio sul suo sito della Gronda Autostradale aveva chiuso i battenti in primavera, non essendo in condizione di potersi trasferire, facendo di fatto perdere l’ occupazione a 6 dipendenti. L’ intesa approvata oggi in Giunta arriva dopo l’ attuazione di quanto previsto dalla Legge del PRIS, i programmi regionali di intervento strategico per garantire l’ adozione di misure per la sostenibilità delle grandi opere e risolvere le problematiche delle popolazioni e dei territori coinvolti dalla realizzazione dell’ infrastruttura. Ammontano a 99 le abitazioni coinvolte dal passaggio della Gronda e a 35 le attività economiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here