Migranti, vescovo Suetta: “Corteo 14/7 si faccia in Francia”

0
330

"Se qualcuno vuole manifestare contro l’atteggiamento francese lo faccia in Francia", queste le parole del vescovo della diocesi di Ventimiglia-Sanremo, Antonio Suetta, in merito alla manifestazione contro le politiche migratorie dei governi europei, organizzata dal collettivo "Progetto20K" a Ventimiglia per il prossimo 14 luglio. Il vescovo concorda con il pensiero del sindaco Enrico Ioculano che, lo scorso sabato, ha chiesto alla prefettura di convocare un comitato per l’ordine e la sicurezza con l’obiettivo di impedire l’autorizzazione della manifestazione. Secondo Suetta, "la manifestazione può avere anche le sue buone ragioni, ma dovrebbe essere fatta in Francia per sensibilizzare il governo e le istituzioni francesi", colpevoli, secondo il vescovo, "di aver chiuso ermeticamente le frontiere, creando un tappo a Ventimiglia". Ieri, contro la manifestazione, si erano schierati anche Anci e Regione Liguria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here