Ponte Morandi, migliorano i feriti, 1,5 milioni per gli sfollati

0
455

Demolizione e ricostruzione del viadotto Morandi, tiene banco il ruolo della Procura di Genova che potrebbe frenare le demolizioni in quanto queste verrebbero realizzate dalla società Autostrade, il soggetto sotto indagine che andrebbe quindi a maneggiare la scena del reato. Demolizioni che per il sottosegretario ai Trasporti, il genovese Edoardo Rixi, potrebbero partire per i primi di settembre. "Dalla prossima settimana potremmo iniziare la demolizione – ha annunciato Rixi – penso che si opterà per un mix tra le microcariche esplosive e lo smontaggio". Sul fronte dei primi rimborsi per le somme urgenze agli sfollati, Autostrade per l’Italia ha fatto sapere che lunedì saranno 1 milione e 500 mila euro i primi fondi stanziati a 164 cittadini. Quasi la metà degli aventi diritto però non si è ancora presentato agli Infopoint. Dal punto di vista dei feriti per il crollo del viadotto, migliorano le condizioni generali di tutti, e Marina Guagliata, la donna che si trovava sotto il ponte con la figlia Camilla nell’isola ecologica di Aimiu è stata dimessa dal Villa Scassi di Sampierdarena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here