Maestripieri (Cisl): “Bene ok a decreto, ora più fondi in manovra bilancio”

0
244

“Un punto fermo è stato messo, non è il miglior punto di partenza possibile e poteva essere fatto in modo più veloce, ma finalmente c’è, ed è già qualcosa, almeno si può partire con l’ individuazione di chi eseguirà materialmente il ponte, perché a Genova e in Liguria la priorità è rimuovere il blocco della mobilità di uomini e merci, innanzitutto per il porto”, spiega Luca Maestripieri, Segretario Generale Cisl Liguria. Che aggiunge: “Sono sincero, speravo in maggiori fondi per le imprese, non solo della zona rossa e di quella circostante, ma anche per quelle portuali e per quelle di tutta la regione che subiscono un aggravio dei costi dei trasporti e la riduzione della capacita competitiva. Tutto quello che è stato aggiunto rispetto alla stesura originaria del decreto è frutto del pressing del sindaco Marco Bucci e dell’ unita d’ azione tra sindacato, associazioni di categoria e Camera di Commercio. La cassa in deroga c’è. Convinceremo chi di dovere ad allargare l’ area di applicazione, sperando che i fondi possano bastare. Vigileremo che, come dice il ministro, il decreto venga integrato dai fondi della manovra di bilancio che attendiamo, così come attendiamo, ora, che i commissari per l’ emergenza e per la ricostruzione ci convochino quanto prima”, conclude il Segretario Generale della Cisl Liguria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here