Spese pazze, la difesa di due imputati chiede la riformulazione del reato per far ridurre la pena

0
334

Processo per le Spese pazze in Consiglio regionale, gli avvocati difensori di due imputati, tra i quali il vice ministro Edoardo Rixi, hanno iniziato a chiedere la riformulazione del reato da peculato a indebita percezione di erogazioni per usufruire della modifica all’articolo 316 ter che dovrà ancora entrare in vigore. Con la modifica alla norma, nel caso in cui il giudice dovesse riformulare l’accusa, gli imputati avrebbero pene inferiori e si abbasserebbero i tempi della prescrizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here