Reddito cittadinanza, partenza tiepida ai Caf e alle Poste di Genova

0
368

Nessuna coda o ressa ai Caf o alle Poste di Genova per richiedere il cosiddetto “reddito di cittadinanza”, la misura del governo per fornire un sussidio di disoccupazione e inoccupazione alle persone e alle famiglie che si trovano momentaneamente in difficoltà economica. All’apertura degli uffici nella sede Caf Cgil di via Cairoli – la principale gestita dal sindacato – alle 9 di questa mattina erano stati presi 27 appuntamenti nei primi 10 minuti. Tra questo e gli altri due Caf della Cgil di Cornigliano e Bolzaneto, alla chiusura mattutina degli uffici gli appuntamenti sono stati un centinaio, 50 quelli che vedranno aprire già dal pomeriggio la pratica per il reddito di cittadinanza: "Dal pomeriggio si inizia con le pratiche e, per far fronte alle richieste, sono stati anticipati 10 contratti stagionali tra il personale che abitualmente viene assunto per la dichiarazione dei redditi", spiega il sindacato. Per Luciano Demelas responsabile del Caf Cgil Liguria "il ritardo con il quale si è arrivati a definire le questioni organizzative per ottenere questa misura di sostegno al reddito, ci ha costretti a fare formazione agli operatori questa mattina, primo giorno in cui si può fare domanda. Nelle scorse settimane abbiamo già risposto con i nostri uffici alle richieste sugli Isee: ne abbiamo fatti circa 7 mila da metà gennaio, 2.500 in più rispetto alla media. Il fatto di prendere appuntamento – ha spiegato – probabilmente non ha creato la ressa e siamo riusciti comunque a non creare alcun disservizio". Ai Caf Uil, il responsabile Uil Antonino Tripodi ha spiegato ad Agi che "questa mattina sono state almeno un centinaio le richieste di informazione per poter accedere al reddito di cittadinanza, molte da parte di cittadini residenti in quartieri periferici e in difficoltà economica: ora valuteremo gli Isee e dalla prossima settimana cominciamo con le pratiche". Situazione simile ai Caf Cisl, dove Anna Bergamini, responsabile fiscale, ha spiegato ad Agi che "l’affluenza è stata buona, ma senza code: tra l’ufficio principale e gli altri dislocati in città – una decina – sono state un centinaio le persone arrivate a chiedere informazioni: si tratta specialmente di giovani e sono arrivati anche alcuni stranieri". Il quadro complessivo della giornata si avrà dopo le 17.30, quando gli uffici Caf chiuderanno. Situazione analoga alle Poste: nella sede centrale di via Dante, stamane nessuna coda legata al reddito di cittadinanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here