Giù il velo sul Mog: il 7 maggio una grande festa

0
281

Giù il velo stamani sul progetto del Mog, il piano rialzato del Mercato Orientale di Genova. Una nuova piazza del gusto con 11 corner di street food, un bar, un’ enoteca e anche una scuola di formazione. Spazio a 11 corner gastronomici orientati alla tradizione genovese dove i visitatori troveranno pesto, pizza, pasta fresca, gelato, carne e panini, oltre all’enoteca, il bar e un ristorante da 45 posti diretto dallo chef Daniele Rebosio, 23 anni, che ha lasciato il ristorante di Alain Ducasse sulla Tour Eiffel di Parigi per venire a Genova. "Nell’anello che circonda il mercato ci sono 105 banchi storici che fanno vendita – spiega Marco Cambi, uno degli imprenditori impegnati nel rilancio -, abbiamo voluto integrare queste realtà con l’attività di somministrazione come avviene in tutti i mercati mondiali. Avremo un bar centrale a cui saranno affiancati 11 corner che avranno prodotti diversi uno dall’ altro, senza sovrapposizioni, tra i quali i panini gourmet inventati dallo chef Ivano Ricchebono. L’orario sarà dalle 10 a mezzanotte e vorremmo tenere aperto 360 giorni per raggiungere i genovesi, ma anche i crocieristi e i turisti su cui Genova punta in maniera consistente". A questo si aggiungeranno attività formative visto che il Mog ospiterà la scuola di panificazione e la scuola di cucina dell’ Accademia italiana chef di Empoli che la utilizzerà un giorno alla settimana.
L’ inaugurazione è prevista per martedì 7 maggio alle 17.30, con una grande festa per la città.