Ponte Genova: struttura commissariale riceve parere Ispra su detriti

0
128

La struttura commissariale per la ricostruzione del viadotto Polcevera ha ricevuto, con una nota del ministero dell’Ambiente, il parere dell’Ispra, l’istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale, relativo alla destinazione del materiale derivato dalla demolizione di ponte Morandi. La nota impone che le macerie siano gestite in base alle disposizioni comunitarie: tutto dipenderà dalle analisi che le aziende demolitrici dovranno effettuare sugli stessi detriti. L’esame della nota del ministero sarà effettuato lunedì prossimo dagli enti preposti, ovvero struttura commissariale, Arpal, Asl e aziende. Le conclusioni saranno sottoposte al commissario straordinario Marco Bucci.
In base a quanto affermato in passato dallo stesso sindaco, si prevede la presenza di un 60, 70% di macerie completamente privo di amianto, un 25% in cui l’amianto è contenuto sotto soglia, quindi sotto lo 0,1% del manufatto e qualificato come rifiuto speciale, e poi una quota residuale che sarà smaltita in discarica. In caso queste percentuali fossero confermate, il grosso del materiale potrebbe essere reimpiegato, o per gli spazi di quello che sarà il futuro parco sotto il ponte, per interventi legati a grandi opere, per strutture subacquee come opere di difesa a mare o per i riempimenti nell’ambito del progetto di ampliamento dello stabilimento di Fincantieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here