Mondini: “In piazza per la Gronda? Se necessario sì”

0
195

"La situazione è imbarazzante e di sicuro qualcosa va fatto. Dobbiamo pensare bene a cosa fare. Non credo molto alle manifestazioni, ma se sarà necessario scendere in piazza lo faremo, se sarà più efficace fare altro faremo altro". Lo ha detto il presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini a proposito della Gronda, il raddoppio autostradale nel ponente di Genova, che il ministro dei Trasporti Toninelli non sblocca, nonostante sia tutto pronto, e per cui suggerirebbe un tracciato ridotto.

"Vedremo a settembre con la Camera di Commercio, le associazioni e le categorie professionali cosa fare. Dobbiamo far capire al Governo che su quest’opera c’è un coinvolgimento favorevole della società civile, non è solo la mania di protagonismo di un’associazione. Serve alla città. E’ un’opera da fare a tutti i costi. Il progetto è pronto, serve solo partire. Il manifesto pro Gronda che abbiamo stilato a gennaio 2019 non è servito a molto, visto che non si sono neanche degnati di darci una risposta".