Ponte Genova, Toti incontra famiglia Ardini: “Sono simbolo di speranza”

0
193

Il presidente della Regione Liguria, commissario straordinario per l’emergenza di Ponte Morandi, ha incontrato Gianluca Ardini e la sua famiglia. Ardini è uno dei superstiti del disastro: per quattro ore il 30enne genovese era rimasto incastrato tra le lamiere del suo furgone, a sua volta intrappolato tra due pilastri del ponte, dopo un volo di 40 metri, a testa in giù, accanto al collega deceduto: "Quel 14 agosto Gianluca Ardini ha lottato per ore per restare in vita e veder nascere suo figlio – ha ricordato Toti – E ce l’ ha fatta: il piccolo Pietro è nato il 13 settembre 2018, a quasi un mese dal crollo. Da allora Pietro, Gianluca e sua moglie Giulia sono diventati un po’ il simbolo della speranza per Genova. A me hanno trasmesso tanta forza, per lavorare di più, lavorare bene e velocemente, per la città, per la Liguria, per le imprese, per i cittadini, per tutti i piccoli Pietro che costruiranno qui il loro futuro". Il governatore ha ricordato che "Pietro oggi ha quasi un anno e quasi un anno è passato da quel terribile giorno che si è portato via 43 vite innocenti, che mai dimenticheremo. Per questo ieri ho voluto incontrare Gianluca e Giulia: vederli sorridere mi ha fatto pensare al tanto lavoro fatto e a quello che ancora c’è da fare. Alla voglia di ripartire. E tornare più forti di prima. Genova può farlo e lo sta facendo, come ha fatto la famiglia Ardini".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here