Ponte, un anno dopo: domani Genova ricorda le 43 vittime

0
182

Domani a Genova la cerimonia e il ricordo delle 43 vittime del ponte Morandi, a un anno esatto dal crollo del viadotto. Il sindaco di Genova Marco Bucci ha invitato la cittadinanza a partecipare alla cerimonia o comunque a ricordare le vittime alle 11.36 con un momento di raccoglimento.

L’ Arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, officerà alle 10 presso il capannone della nuova Pila 9 del viadotto Polcevera (in via Greto di Cornigliano), una messa in suffragio e (dopo gli interventi istituzionali del sindaco Bucci, del Presidente della Regione Toti, dei rappresentanti familiari delle vittime e del Presidente del Consiglio Conte) la città di Genova si fermerà per un minuto di raccoglimento alle 11.36, nel momento esatto del crollo. Il suono delle campane delle chiese cittadine e il fischio delle sirene delle navi attraccate nel porto renderanno questo momento ancora più toccante.

La cerimonia civile e religiosa potrà essere vissuta in prima persona dai genovesi: verranno infatti posizionati due maxi schermi sul lato nord e sul lato sud di via 30 Giugno grazie ai quali sarà possibile seguire la Messa e gli interventi delle autorità.

Per agevolare l’accessibilità ai partecipanti, il Centro commerciale La Fiumara ha messo a disposizione a partire dalle 6 di mattina, il proprio parcheggio che funzionerà da vero e proprio parcheggio di interscambio. L’ Amt ha raddoppiato (dalle 7.30 fino alla fine della manifestazione) le corse della linea 63 e i cittadini potranno raggiungere l’ area della cerimonia utilizzando la fermata posizionata in via Pieragostini. Anche il servizio di trasporto passeggeri della linea della metropolitana è stato intensificato.