Il ponte Morandi crollato per un cedimento di un cassone

0
275

Il ponte Morandi crollato a causa di un cassone che avrebbe ceduto dopo le infiltrazioni d’acqua che hanno corroso i cavi interni. Ad ipotizzarlo è stato uno degli indagati per i falsi report sui viadotti autostradali, per cui il Tribunale del Riesame ha accolto la richiesta di sospensione insieme con altre persone. L’ipotesi è il frutto di un’intercettazione del 25 gennaio scorso tra Marco Vezil di Spea e il responsabile della sorveglianza dell’Ufficio Tecnico Sicurezza Autostrade di Genova, Carlo Casini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here