Cinema e scienza, al Sivori di Genova il tema delle plastiche in mare

0
64

Torna oggi “C’è Tanta Scienza in Fondo“: sei appuntamenti tra cinema e scienza, con i ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

I grandi temi della ricerca scientifica vengono raccontati dagli scienziati dell’ IIT, attraversando le immagini di una rassegna cinematografica studiata da Circuito Cinema Genova..

Per ogni evento l’appuntamento è alle 20 con una lecture accompagnata da un aperitivo scientifico in cui i ricercatori dell’IIT raccontano al pubblico le loro scoperte. A seguire alle 21 la proiezione del film in lingua originale, ma con sottotitoli in italiano.

Stasera l’appuntamento è al cinema Sivori con Giulia Suarato, Researcher Smart Materials Group di IIT. Il film che sarà proiettato è Océan, le mystère plastique / Oceani, il mistero della plastica scomparsa di Vincent Perazio (Francia, 2016, 53’). Il tema sarà quello delle plastiche in mare.

Solo l’1% della plastica che fluttua negli oceani raggiunge le coste o rimane intrappolata nei ghiacci artici. Del restante 99%, stimato intorno a centinaia di migliaia di tonnellate, si sa ancora troppo poco. Una sorta di buco nero che lascia intravedere un dramma ecologico. Non essendo biodegradabile, la plastica non scompare, semplicemente si rompe in microparticelle tossiche, in gran parte invisibili all’occhio umano. Tale processo di trasformazione sta dando vita a un nuovo ecosistema: la plastisfera. Si affaccia così, sempre più urgente, la necessità di indagare il fenomeno e le sue conseguenze: dove si trovano queste particelle? Ingerite dagli organismi o depositate sul fondo marino? E qual è il loro impatto sulla catena alimentare?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here