Aspi, controlli a tappeto su gallerie: risultati in 2 mesi

0
231

Su input dell’ amministratore delegato Roberto Tomasi, Aspi ha iniziato un censimento straordinario dei trafori, dopo il crollo avvenuto lo scorso 30 dicembre nel tunnel Bertè, in A26, a Masone. Le verifiche a tappeto, ha promesso il nuovo numero uno di Autostrade al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Paola De Micheli, si concluderanno in un paio di mesi. Proprio questi controlli straordinari hanno dato vita a un cortocircuito su internet. Dopo che gli operai hanno tolto un’ ondulina nella galleria Pietraguzza, sulla A26, alcuni automobilisti hanno fotografato la scena e l’ hanno diffusa sui social network, segnalando il fatto come una caduta accidentale. "È del tutto errata la notizia secondo cui un’ ondulina si sarebbe staccata, o sarebbe stata dimenticata, all’ interno di una galleria della rete di Autostrade per l’ Italia – ha spiegato Aspi in una nota – L’ ondulina infatti è stata rimossa durante la nottata dagli addetti tecnici della Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l’ Italia presso la galleria Pietraguzza Nord, nell’ ambito di lavori di controllo in corso. La fotografia, ripresa da Facebook, è evidentemente stata scattata nel momento in cui l’ ondulina era stata appoggiata a terra dai nostri addetti, in attesa di venire caricata su un mezzo di cantiere e portata in deposito. L’ operazione è stata eseguita nel pieno rispetto delle regole e in totale sicurezza sia per il nostro personale sia per gli utenti – conclude – La corsia, infatti, era regolarmente chiusa al traffico”.