Crollo A26: pm indaga per attentato ai trasporti

0
142

Il crollo del materiale dalla volta della galleria Bertè sull’autostrada A26, il 30 dicembre, era forse prevedibile in base alle ispezioni fatte. Se così fosse, potrebbe essere contestato il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti, come già avvenuto per il crollo del ponte Morandi. L’ipotesi di reato è al vaglio del pubblico ministero Stefano Puppo al quale è stato affidato il fascicolo per il crollo. Al vaglio c’è anche il mancato adeguamento alla direttiva europea sulla sicurezza dei tunnel di lunghezza superiore ai 500 metri.

Sull’A10 invece, nelle due notti consecutive di mercoledì 29 e giovedì 30 gennaio, dalle 22 alle 6, sarà chiuso il tratto compreso tra l’ allacciamento con l’A26 e Arenzano, verso Savona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here