Genova, al museo diocesano “Selfie e ritratti” in maschera

0
47

Tutti in maschera, imparando le tecniche migliori per un selfie.

Ecco il carnevale del museo diocesano di Genova per il pomeriggio di domenica 16 febbraio.

Il pomeriggio a tema “fotografico” vedrà la presenza di una esperta fotografa che insegnerà tutti i trucchi per riuscire a scattare i migliori selfie e ritratti fotografici, mentre i gli educatori museali porteranno indietro nel tempo i visitatori per prendere spunto da immagini e dipinti di tanti secoli fa.

Oggi infatti ci meravigliamo di quanto le persone amino ritrarsi, di fronte a luoghi che vogliono ricordare, con i selfie. Eppure, anche nei tempi passati, raramente le persone hanno rinunciato alla possibilità di trasmettere ai posteri il proprio ricordo, attraverso ritratti o addirittura – per chi ne era in grado – autoritratti.

Nel corso dell’attività, quindi, si scopriranno alcuni personaggi un po’ “vanitosi” che non hanno saputo rinunciare a inserire la loro effige in quadri antichi. Ne usciranno scatti a loro e anche agli ospiti in buffe posizioni e, alla fine, potremo usufruire di un particolare set fotografico per immortalare ritratti di famiglia con bizzarri oggetti del passato!

Cosa serve? Un adulto dotato di smartphone, un travestimento e tanto entusiasmo!

Nell’arco del pomeriggio ci saranno anche alcuni ospiti importanti: Cesare Lombardo, Manuele Vecchi, Laura Aluigi, rispettivamente gli autori e l’illustratrice della speciale guida per famiglie, “Girigiritondi 2. Bimbi in gita per musei (e non solo)” (Erga Edizioni) e Cristiano Fiore di “101giteinliguria.it”, che con il loro consueto stile, volto a valorizzare le esigenze di grandi e piccoli, faranno conoscere gli speciali percorsi pensati per le famiglie nei musei genovesi.

E per finire … una bella merenda!

Il museo è inserito nella rete Lilliput, a piccoli passi nei musei.

Domenica 16 febbraio 2020 h 15:30. Ingresso bambini € 12, adulti € 4. Solo su prenotazione al n. 0102475127 – prenotazioni@museodiocesanogenova.it . È obbligatoria la compilazione della liberatoria per l’uso delle immagini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here