Tentata infiltrazione mafiosa nel cantiere del ponte, estromessa ditta di Reggio Calabria

0
314

Cantiere per la ricostruzione del ponte sul Polcevera a Genova, nuovo stop per mafia. In seguito agli accertamenti richiesti dalla struttura commissariale alla Prefettura di Genova, è emerso che l’azienda di autotrasporto Nemesis, di Reggio Calabria, che avrebbe dovuto eseguire alcune consegne nel cantiere, ha ricevuto un provvedimento di interdizione dalla Prefettura di Reggio Calabria per mafia. "Quanto accaduto mostra l’efficienza degli attenti controlli svolti – ha dichiarato la struttura commissariale – il caso è stato risolto prima che l’azienda in questione accedesse al cantiere". Si tratta del secondo tentativo di infiltrazione della criminalità organizzata nel cantiere del ponte dopo che la Dia di Genova aveva notificato un’interditiva antimafia all’impresa Tecnodem di Napoli nel maggio scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here