Coronavirus: 16 casi accertati in Liguria

0
270

Sono complessivamente 16 le persone risultate positive al Coronavirus in Liguria. Lo ha reso noto il governatore Giovanni Toti. Gli altri 10 infetti si trovavano negli hotel di Alassio (SV). Quindi, in totale, 15 "provengono dal cluster di Alassio, dai due alberghi – ha spiegato Toti – Restano tre in corso di verifica e conferma, tutti e tre provenienti da Alassio".

Ci sono 584 persone in "sorveglianza attiva" in Liguria. Lo ha reso noto il governatore Giovanni Toti nel punto stampa in Regione sul Coronavirus. Si tratta di 33 persone nell’Imperiese, 218 nel Savonese, 46 nel Genovese, 70 nel Tigullio e 217 nello Spezzino.

"Abbbiamo deciso, di comune accordo con la protezione civile nazionale, di smontare l’assemblamento che da ieri si è dovuto per forza organizzare negli hotel di Alassio, cluster dell’infenzione". Lo ha detto l’assessore regionale alla protezione civile, Giacomo Giampedrone, nel punto stampa in Regione sul Coronavirus. "I gruppi sono ben identificabili: un gruppo di Castiglione d’Adda, uno piemontese della provincia di Asti, un altro gruppo lombardo – zona Pavia e Milano – che è quello che fra poche ore partirà con un accordo nostro raggiunto con Croce Rossa e Regione Lombardia" ha spiegato Giampedrone. Il primo gruppo è composto da 12 persone che faranno ritorno alle proprie case, dove saranno prese in carico dalla sanità lombarda. "Domani, e ringrazio l’Esercito per questo, verrà spostato dall’hotel il gruppo di Castiglione d’Adda che starà in una struttura ad hoc in Liguria, mentre il gruppo di Asti andrà in un’altra struttura in Piemonte. Entro domani sera – ha detto Giampedrone – dovremmo chiudere le operazioni e lasciare negli hotel solo i proprietari e il personale, ovvero 20 persone" rispetto alle 146 attualmente presenti.