Coronavirus: quarto decesso in Liguria, hotel isolato a Diano

0
222

Coronavirus, c’è un nuovo decesso in Liguria. La Direzione Sanitaria dell’ Ospedale Policlinico San Martino di Genova ha comunicato che un paziente di 79 anni, residente in provincia di Savona e ricoverato al San Martino è morto stamani. L’ anziano era stato inizialmente gestito dall’ equipe del reparto di Malattie Infettive dell’ Ospedale di Savona per una grave broncopolmonite bilaterale ma presentando un quadro clinico molto complesso si era deciso di centralizzarlo al San Martino a mezzanotte, nel reparto di Rianimazione. Il paziente era transitato nell’ area rossa del Veneto.

E sempre la Direzione Sanitaria dell’ Ospedale Policlinico San Martino ha trasmesso il bollettino aggiornato dei pazienti che hanno contratto il Covid-19.

Al momento sono ricoverati presso il reparto di Malattie Infettive dell’ Ospedale Policlinico San Martino 4 pazienti: 1 donna di 73 anni (di Castiglione d’ Adda), in reparto dal 24 febbraio e migliorata a seguito del ricovero, una donna di 64 anni di Piacenza ricoverata dal primo marzo (contatto di caso confermato a Codogno) in buone condizioni, un uomo di 75 anni della provincia di Cremona proveniente dall’ Hotel Garden di Laigueglia, ricoverato dal primo marzo in buone condizioni, un uomo di 79 anni residente in provincia di Cremona e proveniente dall’ Hotel Corallo di Finale ricoverato dal tre marzo in condizioni buone ma sottoposto a stretto monitoraggio. I tre pazienti ricoverati presso il reparto di Rianimazione risultano, come ieri, gravi ma stabili. I pazienti sono: un uomo di 79 anni, residente a Castiglione D’ Adda e proveniente dall’ Hotel Bel Sit di Alassio, una donna di 85 anni residente nella provincia di Cremona e proveniente dall’ Hotel Garden di Laigueglia, una donna di 90 anni residente nella provincia di Lodi, proveniente dall’ Hotel Bel Sit di Alassio.

"In caso di necessità, anche improvvisa, la Regione Liguria è preparata con rianimazioni potenziate, medici pensionati richiamati in servizio e posti letto aumentati, 65 in più nelle terapie intensive liguri e fino a 250 per i casi non gravi". Lo ha annunciato il presidente della Regione, Giovanni Toti, stamani via Facebook, in merito alle misure in campo per affrontare il Coronavirus.

Dalla serata di ieri un uomo di 81 anni, originario di Brembate di Sopra (nel bergamasco) è ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ ospedale di Sanremo insieme alla moglie, di 76 anni. L’ uomo è risultato positivo al coronavirus, la moglie al momento risulta negativa. I due coniugi alloggiavano in un hotel di Diano Marina, insieme a una comitiva di turisti, tutti arrivati da Brembate di Sopra il 22 febbraio scorso. Le autorità sanitarie hanno messo in isolamento tutte le persone presenti nell’ albergo. Sono 48 turisti del bergamasco più 7 persone della struttura.

Scuole e università chiuse in tutta Italia fino al 15 marzo. La decisione rientra tra le disposizioni contenute nel decreto del Governo, con misure ancora più stringenti per arginare il contagio. Gare di serie A e del professionismo a porte chiuse, per quanto riguarda il mondo del calcio e dello sport in generale. Nel fine settimana si recupereranno le gare rinviate nello scorso week end, tra cui Sampdoria-Verona (sabato 7 marzo alle 20.45) e Milan-Genoa (domenica 8 marzo alle 12.30).