Atp: novità importanti per il trasporto pubblico dal 18 maggio

0
116

Trasporto pubblico nella Città Metropolitana di Genova: Atp si prepara per il 18 maggio, con novità in arrivo e l’obiettivo di tornare alla normalità gradualmente per tarare il servizio su circa 9 milioni di chilometri annui.

“La gestione di Atp in questa fase è stata impeccabile, perché c’è stato un equilibrio tra la necessità di salvare i conti, messi a dura prova dal crollo dei passeggeri durante la lunga Fase 1, ma senza lasciare a terra nessuno – ha detto Claudio Garbarino, consigliere delegato ai trasporti per la Città Metropolita – con il presidente di Atp Enzo Sivori e in sintonia con il sindaco metropolitano Marco Bucci, siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo. Tanto che Atp può in tutta tranquillità cambiare nuovamente regime”.

Da lunedì 18 il servizio di trasporto locale sarà riformulato con la prima delle fasi settimanali di integrazione, che porteranno al totale impiego di risorse chilometriche, nella prima metà del prossimo mese. Le linee urbane 13 e 31 verranno ripristinate. Sono le linee che collegano, a frequenza di 30 minuti, le tratte urbane di Lavagna, Chiavari, Carasco e Cogorno, integrandole con linee costiere.

Sempre con la stessa decorrenza partirà un’importante sperimentazione estiva, studiata dal direttore di servizio, Roberto Rolandelli: “Abbiamo stabilito di effettuare collegamenti cadenzati extraurbani intervenendo sulle linee 25 e 15. La linea 25 Torriglia-Genova manterrà l’attuale numero di collegamenti per Genova (circa una decina al giorno) e con orario cadenzato da Torriglia partirà un bus che porterà a Bargagli per la coincidenza con la linea 15 (Chiavari-Fontanabuona-Genova). Con questa soluzione tecnica si potrà avere un collegamento continuo tra le due linee”.

Contestualmente si è data la stessa frequenza cadenzata al collegamento garantito dalla linea 15 ovvero Chiavari Genova via Fontanabuona. Nel corso della prossima settimana inizia il ripristino dei collegamenti che si attestano sulle linee principali a cominciare dalla Serro-Testana-Recco, con cambi per Genova, Rapallo e Camogli. Permarrà il servizio a chiamata e tutto il personale solitamente dedicato al contrasto all’evasione sarà tenuto a monitorare i livelli di carico per poter intervenire, nel caso in tempi brevi. Ovviamente resta l’invito a seguire il sito aziendale o chiamare il numero 0185/373323, mentre per il Chiamabus resta il numero verde: 800499999. Sempre da lunedì verrà rinforzata, in vista di un aumento dei passeggeri, verrà incrementato anche il servizio di sanificazione dei messi, che è stato affidato alla Ecoclean Italia di Chiavari.

Prosegue l’attività di igienizzazione quotidiana dei mezzi presso le proprie rimesse, con prodotti specifici a base di cloro e di sali quaternari di ammonio, come indicato dal Ministero della Salute. L’attività è ulteriormente intensificata durante lo svolgimento del servizio con 8 operatori che raggiungono i veicoli ai capilinea durante le soste, per disinfettare le parti di contatto quali mancorrenti, pulsanti, maniglie, profilature sedili, sostegni, cruscotto, volante di guida. Da lunedì 18 maggio verrà inoltre avviata l’attività di sanificazione settimanale di tutto il parco con nebulizzazione di perossido di idrogeno al fine di garantire l’inattivazione di qualunque agente patogeno che possa depositarsi nelle zone difficilmente raggiungibili dagli operatori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here