Covid, Fondazione Gimbe: “La Liguria non è pronta alla riapertura”

1
379

Scontro sui dati del contagio da Coronavirus. Secondo un’analisi della Fondazione Gimbe, Lombardia, Piemonte e Liguria, non sono pronte, dal punto di vista epidemiologico, alla riapertura tra Regioni prevista per il 3 giugno. “Le analisi post lockdown – si legge in una nota della Fondazione – dimostrano che in queste tre Regioni si registra la percentuale più elevata di tamponi diagnostici positivi e il maggior incremento di nuovi casi”. Il governatore ligure Giovanni Toti aveva invece dichiarato nel primo pomeriggio che i dati a livello regionale sarebbero rassicuranti. “C’è un trend positivo in Liguria per tutti gli indicatori, senza segnali d’allarme”, aveva dichiarato il presidente della Regione.

1 commento

  1. Problema numero uno; purtroppo oltre al famigerato Covid 19 esistono altre gravi patologie che se lasciate in coda possono evolvere anche al peggio! Quindi bisogna spendere i risparmi e rivolgersi a strutture private visto che con le Asl si va alle calende greche; è un dramma per chi non può permettersi ulteriori spese e chi evita il Covid magari non evita guai peggiori. Asl ligure mal gestita in tutti i sensi visto anche che siamo la regione dove i nuovi contagiati aumentano invece di diminuire. Sonia Viale &,c.non hanno saputo gestire l’ emergenza e speriamo non vada peggio!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here