Fase 2, domani riaprono ufficialmente le spiagge libere a Genova

0
364

Da domani si aprono ufficialmente le spiagge libere a Genova, non ancora quella di Voltri, dove l’apertura slitterà di una settimana per ultimare i lavori di ripascimento. In tutte le spiagge dovranno essere rispettate le regole sul distanziamento e in quelle più grandi sono stati sistemati sacchi numerati, che contrassegnano gli spazi da assegnare a famiglie (massimo 4 persone). Lungo tutto il litorale ci saranno 39 accessi, presidiati da volontari di protezione civile e di associazioni. Nei municipi Levante e Ponente diverse associazioni del territorio hanno dato la propria disponibilità e lunedì Tursi ha lanciato anche un appello per cercare altri volontari per questo servizio. I volontari scelti dovranno presentarsi questo pomeriggio al Matitone per un incontro di formazione, prima di debuttare, domani, sugli arenili. Nel settimana ci saranno anche pattuglie di vigili a monitorare la situazione in 18 spiagge cittadine, pronti a intervenire in caso di necessità. Oggi intanto in Comune verrà presentata la app “Spiaggiati”, per monitorare la disponibilità dei posti in spiaggia. Per vigilare sul rispetto delle regole, nel golfo Paradiso arriva il “distanziatore”, nuova figura professionale cui i bagnanti delle spiagge libere dovranno abituarsi in vista dell’imminente stagione balneare: si tratta di personale qualificato e preparato, che ha seguito corsi di formazione per mantenere la calma in situazione di affollamento, come ad esempio discoteche o concerti. Quest’anno saranno preziosi per evitare assembramenti sulle spiagge e fare rispettare le norme anti-contagio. Una via di mezzo tra il buttafuori e lo steward. A Sori, ad esempio, saranno 7.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here