2 giugno, Mattarella a Codogno: “Da qui vogliamo ripartire”

0
71

Per la festa della Repubblica, il Presidente Sergio Mattarella ha raggiunto Codogno, la città “martire”, quella della prima zona rossa dell’epidemia di Covid19. Il Capo dello Stato è arrivato alle 11 e un quarto, dopo aver deposto la corona d’alloro all’Altare della Patria. Lo ha voluto lui, che la sua prima uscita dal Quirinale dopo la fase acuta dell’epidemia fosse in questa cittadina. Mattarella non ha fatto mancare a Codogno il suo richiamo all’unità e nel suo discorso ha ricordato che “questo è tempo di un impegno che non lascia spazio a polemiche e distinzioni. Tutti siamo chiamati a lavorare per il Paese, facendo appieno il nostro dovere, ognuno per la sua parte”. Doveroso l’omaggio alla località lodigiana: “Qui nella casa comunale di Codogno oggi – come poche ore fa a Roma all’Altare della Patria – è presente l’Italia della solidarietà, della civiltà, del coraggio. In una continuità ideale in cui celebriamo ciò che tiene unito il nostro Paese: la sua forza morale. Da qui vogliamo ripartire. Con la più grande speranza per il futuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here