Ponte Genova, per inaugurazione Mattarella auspica cerimonia unitaria senza “show”

0
242

Nessun elemento di spettacolo, nessuno show televisivo che accompagni minuto per minuto la giornata del taglio del nastro. E nemmeno un evento slegato dalla memoria della tragedia del 14 agosto di due anni fa: per l’inaugurazione del nuovo Ponte di Genova si dovrà invece prevedere un programma unitario e rispettoso del dolore dei familiari che, per espressa volontà del Presidente della Repubblica, saranno coinvolti e presenti. E c’è anche un’ipotesi di data: si ragiona sul 1° agosto, sabato, temporalmente distanziato, ma non in contrapposizione alla cerimonia della memoria del 14 che potrebbe svolgersi negli spazi sotto i grandi piloni, dove sorgeranno il memoriale e il bosco con 43 piante, una per ciascuna delle vittime del crollo di due anni fa. A disegnare quello che sarà suo malgrado un evento sotto gli occhi dell’Italia e del mondo, sarebbe stata ieri una telefonata che ha coinvolto, oltre al sindaco Marco Bucci e al presidente della Regione Giovanni Toti, il presidente Mattarella. Niente spettacolo, ma una cerimonia unitaria il desiderio del Capo dello Stato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here