Coronavirus: da comunità islamica 4600 euro al Gaslini

0
163

La Comunità islamica genovese si è attivata offrendo il proprio contributo per sostenere la gestione dell’emergenza sanitaria Covid 19 che ha colpito anche la città di Genova:  alcune associazioni appartenenti alla Comunità Islamica del capoluogo ligure hanno promosso una raccolta fondi da destinare per l’acquisto di strumentazioni sanitarie di supporto alla lotta contro il Covid-19. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dai fedeli e ha consentito di raccogliere 4.600 euro, una somma significativa dell’impegno, della sensibilità e voglia di partecipazione dimostrata dai concittadini musulmani. La somma di denaro raccolta sarà devoluta all’Istituto Giannina Gaslini che, nel tempo, ha sempre dimostrato una attenzione particolare e qualificata nel curare i bambini, anche in condizioni di malattia grave, con un approccio universale, senza distinzione di colore della pelle, religione o nazionalità accogliendo con braccia amorevoli bambini provenienti da tutto il mondo. La donazione dei musulmani genovesi, che è stata fatta con un senso di cittadinanza attiva e di appartenenza alla città, sarà impiegata dall’Istituto Giannina Gaslini per l’acquisto di strumentazioni utili alla gestione dell’emergenza.  Si augura che questo gesto sia l’inizio di una collaborazione futura tra l’Istituto Gaslini e la comunità dei musulmani genovesi.

Le associazioni che hanno aderito alla iniziativa sono:
– Centro Islamico Culturale di Genova
– Associazione Assadaqa
– Centro Culturale Islamico  “Sostenitori del bene “
– Centro Culturale Islamico Arrahma.
– Centro Culturale Comunicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here