Giorno: 8 Ottobre 2020

Torna il maggiordomo di quartiere: l’iniziativa di Regione Liguria

Il maggiordomo di quartiere torna a Genova e provincia, e sarà attivo nel savonese dal 15 ottobre. Una figura di riferimento a disposizione dei cittadini che moltiplica le proprie presenze sul territorio dopo il lockdown. Un progetto di Regione Liguria, che ha incaricato a Genova la cooperativa Agorà di individuare e formare i maggiordomi di quartiere. Ascolta l’intervista al direttore di Agorà Manuel Sericano:

“Il tumulto del cielo ha sbagliato momento”: l’inesauribile resilienza ligure a 50 anni dall’alluvione di Genova

50 anni fa l’alluvione che metteva in ginocchio Genova: il 7 e l’8 ottobre 1970 il fango portò via con sé 43 vite. Lo stesso, tragico bilancio umano che ci riporta – ironia della sorte – alle vittime di Ponte Morandi.

A distanza di mezzo secolo da quel drammatico evento che segnò il nostro capoluogo, la Liguria rimane una delle regioni italiane con il più alto rischio idrogeologico. A testimoniarlo sono i dati: secondo il Ministero dell’Ambiente, la Liguria è la terza regione, in percentuale, per numero di comuni con il livello di attenzione per il rischio idrogeologico “molto elevato” (30,6%), dietro solo a Valle D’Aosta (44,6%) e Molise (51,5%).

Le esondazioni e le frane che nel fine settimana hanno colpito il Ponente (e il Levante) della regione non fanno che confermare tristemente questi dati e la conformazione del nostro territorio.

Ma i liguri, che con la loro pelle dura non hanno mai smesso di rimboccarsi le maniche e reagire alle avversità, sono già al lavoro per tornare padroni del loro destino. Ricordando sempre che, come raccontava Fabrizio De Andre’ in Dolcenera, l’amore per il prossimo trionfa su fango e devastazione.

Anche oggi, 50 anni dopo, il tumulto del cielo ha sbagliato momento.

Scuola in Liguria, Veirana (CGIL): “Necessario un cambio di passo da Regione e Anci”

La Cgil ligure invoca un rapido cambio di passo sulla scuola. In una lettera siglata insieme alle categorie sindacali della Cgil che rappresentano i lavoratori della scuola, dei servizi educativi e della sanità, degli appalti e dei trasporti hanno chiesto l’intervento della Regione, dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’Anci, dei Prefetti e della Protezione Civile insieme alla creazione di un tavolo che faccia una reale regia e consenta di intervenire urgentemente sui problemi. Abbiamo intervistato Fulvia Veirana di CGIL Liguria per fare il punto sulla situazione.

Sabato a Genova la Giornata Nazionale della Psicologia 2020

Sabato 10 ottobre, in occasione della giornata nazionale della psicologia, l’ordine degli psicologi della Liguria si mette a disposizione dei cittadini. Dalle 10 alle 18, lungo corso Italia, saranno presenti alcuni infopoint per spiegare cosa sia la psicologia, quali siano le sue competenze e i suoi ambiti, descrivere le sintomatologie e le criticità più frequenti, approfondire i concetti di resilienza e capacità di adattamento.

Alle 18e30, poi, presso la sede dell’ordine in piazza della Vittoria 11/B, si terrà la premiazione del concorso di idee musicali, artistiche e letterarie “Il diritto alla salute psicologica” con il quale l’ordine si è rivolto all’intera popolazione

“La salute psicologica – aggiunge Bianca Cavallini, membro dell’esecutivo dell’ordine degli psicologi della Liguria, che abbiamo sentito ai microfoni di Babboleo News – si mostra dunque come parte essenziale del più ampio diritto alla salute che, come tale, andrebbe tutelato nella sua globalità. Mettere al centro il tema della salute psicologica implica la promozione di un diritto dell’individuo e della comunità che si raggiunge attraverso la prevenzione del disagio e costruzione del benessere”.

Al Ducale arriva la mostra su Michelangelo, l’emozione di Luca Bizzarri

Nonostante le difficoltà legate alla nuova ondata di Covid-19 Palazzo Ducale accende l’autunno culturale genovese con un grande evento espositivo, la mostra “Michelangelo Divino Artista” che aprirà i battenti il prossimo 21 ottobre.

Un percorso espositivo suddiviso in sezioni dedicate ai diversi periodi della lunga vita di Michelangelo, che comprenderanno opere originali dell’artista, in particolare sculture e disegni; opere originali di diretti collaboratori da lui stesso ispirate e guidate; ritratti dipinti e scolpiti, di Michelangelo e dei personaggi storici a lui collegati; medaglie; rime, lettere e testimonianze documentarie.

Un’attenzione speciale sarà dedicata ad uno degli aspetti per i quali la figura di Michelangelo può dirsi unica nella storia della civiltà occidentale, ossia l’eccezionalità degli incontri che costellano la sua biografia: l’artista fin dalla prima adolescenza fu in contatto, grazie al suo talento e, in seguito, alla sua fama, con personaggi d’alto rango dell’età Rinascimentale, in posizioni chiave nella politica, nella religione, nella cultura tra cui ben sei papi e mecenati della grandezza di Lorenzo il Magnifico e dei reali di Francia, Francesco I di Valois e la nuora Caterina de’ Medici.

Il presidente della fondazione Palazzo Ducale Luca Bizzarri ha annunciato su Facebook l’arrivo a Genova delle opere di Michelangelo «L’emozione che ho provato stamattina, nel vederle arrivare in un periodo così difficile per tutti noi, è difficile da raccontare. Genova è viva».

“Michelangelo Divino Artista” sarà visitabile fino al 14 febbraio 2021.