Ottobre 2021 – Pagina 7 – Babboleo

Mese: Ottobre 2021

Comunali Liguria 2021: i risultati

Bassa affluenza nelle elezioni comunali in Liguria con un 55,5% di votanti aventi diritto, un calo di quasi otto punti rispetto alle elezioni precedenti.

A SAVONA flagellata dal maltempo sarà ballottaggio tra Marco Russo e Angelo Schirru. Marco Russo (Art 1, Pd, Patto per Savona, Riformiamo Savona, Sinistra per Savona) sfiora la maggiornanza assoluta con il 47,94%. Lo insegue Angelo Schirru (Toti per Savona, Lega Salvini Liguria, Fratelli d’Italia, Lista civica Schirru sindaco, Forza Italia, Udc) con il 36,93%. Tra loro due sarà ballottaggio tra due settimane. Terzo a Savona Manuel Meles (M5S – Con te per Savona) con il 10,08%, Luca Aschei (Andare Oltre) con il 3,82%, Francesco Versace (Noi con l’Italia-Savona Popolare) con l’1,24%.

Tra gli altri risultati:

AMEGLIA – Ha prevalso Umberto Galazzo, candidato del centrosinistra, per poco meno di un centinaio di voti sul candidato del centrodestra Mauro Ciri.

BOGLIASCO – Luca Pastorino, già primo cittadino dal 2006 al 2016, avvicendato alle elezioni successive dal suo vice Brisca e rimasto in consiglio con svariate deleghe tra cui Sport e Commercio, nel 2013 Pastorino è stato eletto alla Camera nelle liste del PD e rieletto nel 2018 nelle liste di LeU e oggi fa parte di “èViva”. Su 2.457 voti validi la lista civica di centrosinistra ‘Insieme per Bogliasco’ con cui si è presentato il deputato ha ottenuto 1.344 preferenze (il 55,7%) rispetto alle 1.069 (il 44,3%) della lista civica ‘Per Bogliasco’ con cui si è presentato il candidato del centrodestra Guido Guelfo.

Le parole del “nuovo sindaco” Luca Pastorino

CIVEZZA e LUCINASCO – In questi due piccoli centri dell’Imperiese, sono state elette sindaco due donne, subentrando in tutti e due i casi ai rispettivi fratelli, uno dei quali addirittura gemello. Sia il neosindaco di Civezza Maddalena Ricca, 46 anni, sia Marilena Abbo, 64 anni, nuova prima cittadina di Lucinasco, erano le uniche candidate. La prima prende il posto del gemello Giuseppe, la seconda del fratello Domenico.

DIANO MARINA – Cristiano Za Garibaldi è il nuovo sindaco di Diano Marina. Già vicesindaco nella precedente amministrazione guidata da Giacomo Chiappori, il nuovo primo cittadino ha prevalso sui rivali Marcello Bellacicco e Francesco Parrella. Za Garibaldi si era candidato come capofila di uno schieramento che comprendeva tutte le forze del centrodestra, dalla Lega a Fratelli d’Italia, da Coraggio Italia a Forza Italia.

LOANO – Prosegue con il centrodestra la cittadina della riviera savonese con Luca Lettieri, candidato di Forza Italia. Fratelli d’Italia-Lega-lista civica che succede a Luigi Pignocca ottenendo il 58,3% dei voti nello ‘scontro’ diretto con Giacomo Piccinini.

MASONE – La cittadina della valle Stura al voto dopo la morte del sindaco Enrico Piccardo elegge come primo cittadino Omar Missarelli che ottiene quasi il 67% dei voti.

PORTOFINO – Matteo Viacava è confermato sindaco del borgo turistico ligure. Candidato unico ha raggiunto il quorum ottenendo per la seconda volta la fascia tricolore.

RIOMAGGIORE – Secondo mandato per Fabrizia Pecunia alla guida del Comune delle Cinque Terre. Il sindaco uscente ha prevalso per una cinquantina di voti sul rivale Edoardo Bonanini.

RONDANINA – Nel paese con meno residenti di tutta la Liguria hanno preso 22 preferenze ciascuno, nella sola sezione aperta, sia Giovanni Gaetanino Tufaro (Innovazione e progresso Rondanina) e Claudio Agostino Casazza (Lista civica Rondanina per noi). Quindi si andrà al ballottaggio.

SANT’OLCESE – Sant’Olcese dopo l’elezione di Armando Sanna in Regione prosegue nel segno della continuità con Sara Dante del centrosinistra che ottiene oltre l’83% dei voti

SANTO STEFANO MAGRA – La sfida era tra cinque candidati in corsa e ha visto la conferma di Paolo Sisti alla guida del Comune Spezzino per i prossimi cinque anni. Per la sindaca uscente il 49% dei voti.

VARAZZE – Vittoria per Luigi Pierfederici che ottiene il 64% dei voti ottenendo la fascia di sindaco del Comune.

Nella Città Metropolitana di Genova eletti sindaco a Casarza Ligure Giovanni Stagnaro, a Favale di Malvaro Ubaldo Crino, a Orero Giacomo Gnecco, a Propata Manuela Elisabetta Sala, a Valbrevenna Michele Brassesco.

Nella Provincia della Spezia eletti sindaco a Beverino Marco Cosini, a Borghetto di Vara Stefano Coduri, a Brugnato Corrado Fabiani, a Zignago Simone Sivori.

Nella Provincia di Savona eletti sindaco a Balestrino Stefano Saturno, a Bergeggi Nicoletta Rebagliati, a Borgio Verezzi Renato Dacquino, a Calice Ligure Alessandro Comi, a Castelbianco Franco Aurame, a Nasino Roberto De Andreis, a Spotorno Mattia Fiorini, a Stella Andrea Castellini, a Stellanello Claudio Cavallo, a Testico Lucia Moscato, a Tovo San Giacomo Alessandro Oddo.

Nella Provincia di Imperia eletti sindaco ad Apricale Silvano Pisano, ad Armo Massimo Cacciò, ad Aurigo Luigino Dellerba, a Borghetto D’Arroscia Angela Denegri, a Borgomaro Massimiliano Mela, a Caravonica Angelo Francesco Dulbecco, a Castel Vittorio Gian Stefano Oddera, a Chiusavecchia Luca Vassallo, a Cipressa Filippo Rinaldo Guasco, a Costarainera Pietro Mareri, a Diano Arentino Paolo Sciandino, a Diano Castello Romano Damonte, a Pompeiana Vincenzo Lanteri, a Prelà Mattia Gandolfi, a Rezzo Renato Adorno, a Seborga Pasquale Ragni, a Terzorio Valerio Ferrari, a Villa Faraldi Stefano Damonte.

VIETATO BALLARE, incursioni di danza a teatro e in città

Proseguono a Genova, sul palcoscenico e con eventi itineranti, gli spettacoli di VIETATO BALLARE,  settima edizione della rassegna internazionale di danza Resistere e Creare,  a cura  di  Fondazione Luzzati Teatro della Tosse e Balletto  Civile.

Dal Teatro della Tosse a quello del Ponente, da Piazza Sarzano al Sestiere, spettacoli e incursioni urbani con grandi ospiti italiani ed internazionali, ecco il programma degli appuntamenti del 6 e 7 ottobre.

MERCOLEDI 6  OTTOBRE

ORE 18 PIAZZA SARZANO

GOCCE

Musica di A.C.Villani, B.Evans

Composizioni originali di F.Loredan/M.Moro/G.Mucchi

Coreografia di F.Loredan

ingresso libero; per iscrizioni al workshop resisterecreare@teatrodellatosse.it

Gocce sarà la restituzione pubblica del seminario su movimento, voce e body music condotto da Federica Loredan con dieci donne in occasione della Rassegna Resistere e Creare. Gocce è la creazione che Federica Loredan dedica agli antichi mestieri, dopo un lungo lavoro di interviste, ricerche, famiglia, tradizioni. La figura della lavandaia prenderà vita nell’intreccio tra l’Hip hop e una tecnica antichissima come il Body percussion. Composizioni ritmiche originali e tradizionali, gesti rituali legati a una figura purificatrice, al fiume e al simbolismo dell’acqua, elemento primordiale e femminile. Le donne in scena non solo incarnano le proprie storie ma rappresentano un personaggio collettivo, la saggezza popolare, l’archetipo femminile, un punto di vista.

ORE 18  SESTIERE DEL MOLO – ITINERANTE 

SWANS

direzione Artistica di Giovanni Di Cicco. In collaborazione con DEOS danse ensemble opera studio

Swans è uno spettacolo itinerante di danza contemporanea. Incursioni urbane di 20 danzatori che, in un continuo sconfinamento tra astratto e grottesco, propongono una rielaborazione personale del “Cigno” di Camille Saint-Saen. Nella creazione, la natura di ogni danzatore si appoggia alla tradizione del cigno e del suo mito per arrivare alla propria interpretazione personale.

ORE 20.30 TEATRO DELLA TOSSE SALA TRIONFO

TRACES

Regia e coreografia Wim Vandekeybus

Selezionato come una delle migliori performance del 2019, torna al Teatro della Tosse con la sua ultima creazione, il visionario coreografo belga Wim Vandekeybus. Il titolo, Traces, rimanda alle tracce, le tracce che hanno segnato il suo percorso di ricerca artistico e personale, caratterizzato da un ritorno all’istinto, all’impulsività e all’intensità delle emozioni primordiali. La performance è un viaggio attraverso la travolgente natura rumena e le sue foreste primordiali, luogo simbolico e fonte di ispirazione, che ha stimolato l’immaginario e la fantasia del coreografo. La coreografia, come afferma Vandekeyus nelle note di regia, risente delle testimonianze in bianco e nero del fotografo ceco Josef Kouldelka sui viaggi dei gitani in Romania. Traces indaga la natura umana e la dis-umanità, sul confine più o meno labile che separa l’uomo dalla natura e dunque da se stesso. In scena dieci ballerini, crogiolo di culture e nazionalità diverse, danno forma all’energia attraverso il corpo, che diviene così veicolo di infinite possibilità, celebrando il passaggio dal piano individuale al piano collettivo. E’ un corpo animale, danzante, primitivo e universale.

GIOVEDI 7 OTTOBRE

ORE 19  TEATRO DEL PONENTE

ANAPODA

di e con Federica Aloisio e Sabrina Vicari, costumi Consuendi, musiche Angelo Sicurella, produzione PINDOC

ingresso 8 euro, Anapoda+Dia-logs 10 euro

Anapoda – dal greco sottosopra – nasce dall’urgenza di capovolgere ogni logica sfidando la percezione visiva ordinaria e giocando con i propri miti e mostri interiori, per farli incontrare con lo sguardo di chi, osservando a sua volta, capovolgerà ancora la visione seguendo la propria percezione razionale ed emotiva. Un giro di giostra, di occhi, di maschere e identità ispirate all’immaginario della fotografa spagnola Ana Hell. Due donne dall’aspetto bizzarro vengono catapultate in un mondo sottosopra nel quale il cielo diviene pavimento in una continua illusoria percezione del corpo.

ORE 21.00 TEATRO DEL PONENTE

DIA –LOGOS

Mechanical Monkeys, Coreografia Simone Maier, danzatori Giorgia Raffetto, Giulia Castagnola, musica Aaron Martin, Machinefabriek, Christof Littman, Mika Vainio

ingresso 8 euro

Un passo a due in cui viene tratteggiato l’incontro fra una danzatrice e la parte più profonda di sé stessa, dal quale emerge l’importanza della lettura della propria dimensione emotiva e razionale, in bilico tra conscio e inconscio. La coreografia si sviluppa in tre momenti, che mettono in luce il desiderio della ricerca dei propri valori, dell’amore, della conoscenza dei propri limiti, dell’accettazione dei propri demoni interiori e dello sforzo investito nel vivere la vita attivamente. La collaborazione tra Aaron Martin e Machinefabriek accompagna musicalmente l’introduzione coreografica. Simone Maier, danzatore professionista diplomato al Teatro alla Scala, è direttore di Mechanical Monkeys, una nuova realtà di danza contemporanea genovese. Il suo progetto di ricerca coreografica è volto all’esplorazione di concetti astratti, immagini e storie di vissuti.

ORE 20 TEATRO DELLA TOSSE FOYER

LO

micro installazioni a cura di Michela Lucenti, azioni fisico drammaturgiche create da Attilio Caffarena, Elena Balestracci

ingresso libero

Piccole visioni sul potere del corpo per un’indagine sul desiderio. Suggestioni che partono da Lolita di Vladimir Nabokov. “La mente che tutto cancella la carne placare non può.

ORE 20.30 TEATRO DELLA TOSSE SALA TRIONFO 

FIGLI DI UN DIO UBRIACO

Balletto Civile/Orchestra Cremona Antiqua

incursioni fisiche su madrigali di Claudio Monteverdi

ideazione e coreografia Michela Lucenti

direzione musicale Antonio Greco

drammaturgia Maurizio Camilli, Emanuela Serra

musiche di Claudio Monteverdi, Barbara Strozzi, Salomone Rossi, Isabella Leonarda, Alessandro Piccinini

Spazio sonoro: Guido Affini / Disegno luci: Stefano Mazzanti / Costumi: Chiara Defant / Assistente di produzione: Ambra Chiarello

Danzato e creato con: Maurizio Camilli, Loris De Luna, Michela Lucenti, Maurizio Lucenti, Alessandro Pallecchi, Matteo Principi, Paolo Rosini, Emanuela Serra, Giulia Spattini, Elisa Spina, Demian Troiano

e per la prima volta in scena Era Affini

ingresso 15 euro

Figli di un Dio Ubriaco è il ritorno di Balletto Civile alla scena dopo il lockdown, uno spettacolo con un cast enormemente numeroso, dai 9 ai 76 anni, un affresco dolente di antieroi. Creato come un film dal montaggio serrato, ingloba la meravigliosa partitura dei Madrigali di Monteverdi come una terra antica e fertile sulla quale costruire un possibile fragile futuro.

Il progetto è ispirato dalla commissione fatta alla Compagnia di un nuovo spettacolo su musica barocca. E fulcro del barocco è il corpo in movimento: un corpo umano insieme titanico, imperfetto, fragile e dinamico, che diventa la dismisura narcisistica di tutte le cose, il corpo di creature in continuo cambiamento, fatto di eroi umani generati da un meraviglioso Dio fragile, imperfetto, dionisiaco, che ci unisce nel continuo sperimentarci al cambiamento.

In Asl3 chiusure anticipate per allerta meteo

 In relazione al bollettino emesso dalla Protezione Civile che prevede nel territorio di ASL3 (zona B e zona D) l’allerta rossa (massimo rischio meteorologico) dalle ore 14.00 alle ore 23.59 di lunedì 4 ottobre 2021, si comunicano le seguenti disposizioni:

DISTRETTO 8

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Cogoleto (Distretto 8): Poliambulatorio via Isnardi 3

• Arenzano (Distretto 8): Poliambulatorio di Piazza Golgi 26r

• Campo Ligure (Distretto 8): Poliambulatorio Via Rossi 33

• Rossiglione (Distretto 8): Poliambulatorio via Roma 36

• Masone (Distretto 8): Poliambulatorio Via Massolo 1

• Zona Voltri (Distretto 8): Sede distrettuale Via Camozzini 15

• Zona Voltri (Distretto 8): Sede distrettuale piazza Odicini

• Zona Voltri (Distretto 8): URP/Sportello Unico Distrettuale Via Camozzini 95r

• Zona Pra’ (Distretto 8): Palazzo della Salute di Villa De Mari, via De Mari 1b

• Zona Pra’ (Distretto 8): ambulatorio Medicina dello Sport, via Prà 64r (all’interno della fascia di rispetto)

• Zona Pegli (Distretto 8): Palazzo della Salute Martinez, via Pegli 41

DISTRETTO 9

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona Sestri Ponente (Distretto 9): Palazzo della Salute ex Manifattura Tabacchi Via Soliman 7

• Zona Sampierdarena (Distretto 9): Palazzo della Salute Fiumara Via degli Operai 80

• Zona Sampierdarena (Distretto 9): via Agnese, 1c (sede Nucleo Salute Scuola)

• Zona Sampierdarena (Distretto 9): Villa Bombrini (sede tamponi e vaccinazioni)

DISTRETTO 10

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona Bolzaneto (Distretto 10): Poliambulatorio di Via Bonghi, 6

• Zona Certosa (Distretto 10): Poliambulatorio Via Canepari 64r

• Zona Rivarolo (Distretto 10): Poliambulatorio Celesia via P.N. Cambiaso

STRUTTURE CHIUSE TUTTO IL GIORNO nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Busalla (Distretto 10): Sede consultoriale piazza Malerba 8

• Borgo Fornari – Comune di Ronco Scrivia (Distretto 10): Poliambulatorio di Via Trento e Trieste 130

DISTRETTO 11

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona Centro (Distretto 11): via Assarotti, 35

• Zona Centro (Distretto 11): via XII Ottobre

• Zona Caricamento – Centro storico (Distretto 11): Centro prelievi Asl3-Osp. Evangelico presso ACISMOM (Ordine di Malta), vico a sinistra di S. Pancrazio 2

DISTRETTO 12

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona San Fruttuoso (Distretto 12): Poliambulatorio di via Archimede 30 A

• Zona Marassi (Distretto 12): via Canevari 38-168 A/R

• Zona Staglieno (Distretto 12): Struttura Cidimu Passo Ponte Carrega 30 r (Centro Prelievi ASL 3 Genovese)

• Zona Struppa – Valbisagno (Distretto 12): Palazzo della Salute di Via Struppa 150

DISTRETTO 13

STRUTTURE APERTE AL MATTINO E CHIUSE AL PUBBLICO A PARTIRE DALLE ORE 12 nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona Quarto (Distretto 13): Casa della Salute di Quarto

• Recco (Distretto 13): Casa della Salute ex Ospedale di Recco

STRUTTURE CHIUSE AL PUBBLICO TUTTO IL GIORNO nella giornata di lunedì 4 ottobre:

• Zona Quarto (Distretto 13): sospensione per tutta la giornata dei seguenti servizi:

– accessi modulo diurno presso Centro Residenziale e Semi-residenziale Disabili

– sospensione trasporti per visite specialistiche esterne dei pazienti ospitati nel Reparto Disabili;

– ambulatorio tossina botulinica tutto il giorno

VACCINAZIONI ANTI COVID

Sedi vaccinali aperte la mattina e chiuse a partire dalle ore 12:

• Palazzo della Salute Fiumara

• Poliambulatorio Celesia

• Casa della Salute di Quarto

• Villa Bombrini

• Hub Sala Chiamata del Porto

• Hub Teatro della gioventù (chiuso a partire dalle 13)

CONSULTORI

Il Consultorio Asl3 è aperto la mattina con chiusura anticipata di tutte le sedi alle ore 12. Sono sospese dalle ore 12 anche le attività del Nucleo Salute Scuola.

DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE E DIPENDENZE

• Sert distretto 9 e 10 presso ex Ospedale Celesia: chiuso dalle 12

• Sert Via Canevari: chiuso dalle 12

• Centro Salute Mentale (CSM) Voltri via Lemerle 17: chiuso dalle 12

• Centro Salute Mentale (CSM) Fiumara: chiuso dalle 12

• Centro Salute Mentale (CSM) Struppa: chiuso dalle 12

• Centro Salute Mentale (CSM) Bolzaneto: chiuso dalle 12

• Neuropsichiatria infantile distretto 8: chiusa dalle 12

• Neuropsichiatria infantile distretto 9 Sestri Ponente: chiusa dalle 12

• Neuropsichiatria infantile distretto 9 Fiumara: chiusa dalle 12

• Neuropsichiatria infantile distretto 10 Bolzaneto: chiuso dalle 12

• Neuropsichiatria infantile distretto 12 Via Archimede e Struppa: chiuso dalle 12

• Centri diurni di tutto il Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze: chiusi dal mattino

Per emergenze gli utenti del Sert di Via Canevari si potranno rivolgere al Sert di Quarto fino alle 16; per emergenze gli utenti del Sert dei Distretti 9 e 10 si potranno rivolgere al Sert di Voltri (Distretto 8) fino alle 19

MEDICINA LEGALE

Per quanto concerne la Medicina Legale gli ambulatori sono aperti di mattina e chiusi a partire dalle ore 12. Sospesa attività Commissione Patenti al pomeriggio

Gli utenti prenotati per visite o accertamenti verranno ricontattati per fissare un nuovo appuntamento.

ALTRI SERVIZI

Anche le attività ambulatoriali negli ospedali Asl3 (Villa Scassi, Padre Antero Micone, Gallino e La Colletta) verranno sospese alle ore 12.

Inoltre saranno sospesi in via cautelativa su tutto il territorio di ASL i servizi di Cure Palliative, Cure Domiciliari, Visite specialistiche domiciliari, Prelievi a Domicilio e GSAT a partire dalle 12; i Centri diurni rimarranno chiusi dal mattino e quindi tutto il giorno

Genova, tornano i Rolli Days quest’anno ‘gemellati’ con Shipping Week: boom di prenotazioni

Torna a Genova dal 4 al 10 ottobre l’appuntamento con i Rolli Days, un viaggio alla scoperta dei palazzi e delle dimore storiche patrimonio dell’Unesco. Tesori dell’architettura e ville delle famiglie nobiliari genovesi, oltre 30 con anche 3 ‘new entry’, apriranno i battenti per raccontare la storia della città in un percorso che per la prima volta quest’anno si intreccia con i giorni della Genoa Shipping Week, evento unico nel Mediterrano per il settore. Proprio nei palazzi dei Rolli avranno sede alcuni degli eventi della manifestazione, dedicata alla cultura portuale. “Le prenotazioni, che sono d’obbligo per via delle normative anti-covid – spiega a Babboleo News l’assessore comunale alla Cultura, Barbara Grosso – sono partite il 29 settembre e in poche ore hanno già fatto registrare il sold out per alcuni palazzi. Segno che i Rolli piacciono e creano nei genovesi quel senso di appartenenza e quel desiderio di conoscere la storia della città e delle grandi famiglie genovesi”. Ascolta l’intervista.

Parte la stagione dei funghi, i consigli del Soccorso Alpino ligure. Masella: “Fungaioli in aumento dopo il lockdown”

I boschi della Liguria, i primi giorni di autunno, tornano a essere ‘terreno di caccia’ di centinaia di fungaioli: spesso, però, capita che si perdano o, peggio, che si facciano male. “Come ogni anno, quando inizia la stagione dei funghi, per noi iniziano gli interventi di ricerca e soccorso” commenta il presidente del Soccorso Alpino ligure, Fabrizio Masella. L’ultimo intervento, qualche giorno fa, a Ceparana (La Spezia) dove due cercatori di funghi si sono divisi per poi perdere l’orientamento.

“Prevediamo che ci sarà un incremento di fungaioli” prosegue Masella su Babboleo News. “Tante persone, che non sono potute uscire durante i vari lockdown, si riverseranno nei boschi in questa stagione, sicuramente meno calda di quella estiva”.

Masella fornisce poi alcuni consigli utili ai fungaioli, esperti e improvvisati, che in questi giorni si addentreranno nei boschi della regione in cerca di fortuna. “La protezione della fungaia è importante, lo sappiamo, ma a qualcuno comunicate sempre la zona in cui vi recherete. Poi le calzature, importante sempre e comunque: no a stivali di gomma, meglio scarponcini da trekking. Per quanto riguarda l’abbigliamento, evitiamo l’abbigliamento mimetico: in caso di caduta o perdita di conoscenza, per noi diventa più difficile l’individuazione”.

L’ultima raccomandazione riguarda i viveri e l’attrezzatura: “Portiamo sempre acqua e qualcosa da mangiare. E se ci attardiamo, muniamoci di una pila”.

Anci e la nuova tecnostruttura per gestire i fondi del Pnrr. Vinai: “Grande laboratorio in cui nasceranno i progetti pilota della Liguria”

Costituita la nuova tecnostruttura di Anci Liguria dedicata allo studio e alla messa a terra delle opportunità derivanti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) per gli enti locali liguri.

La task force è coordinata dal direttore generale dell’Associazione Pierluigi Vinai, e ha come obiettivo l’interlocuzione, sotto il profilo tecnico, con gli uffici ministeriali, regionali e degli enti locali, oltre che con i soggetti istituzionali (Università, Camere di commercio), con le strutture di missione della sanità e del digitale, recentemente create dalla Regione, con Anci, Upi, Uncem e Ali, per pianificare percorsi di progettazione sul territorio.

Nell’evoluzione delle specializzazioni che devono essere oggetto di una struttura come quella di Anci Liguria non si può prescindere da un’attenzione particolare per quello che sarà lo sviluppo del Pnrr”. spiega il direttore di Anci Liguria “Sarà un passo strategico per la vita di questo paese e, se lo è per la vita di questo paese, lo è anche per le comunità locali, per gli enti locali, per i comuni, per le provincie, per le città metropolitana della Liguria. Abbiamo pensato di specializzare alcuni settori e di potenziarli, anche con consulenze esterne, affinché si possa svolgere quella funzione di accompagnamento a 360 gradi per gli enti locali.” in questo modo Vinai si propone di accompagnare questi progetti, non solo nelle loro fasi precedenti, ma anche nelle fasi della comunicazione e rendicontazione.

Tra i temi di cui si occuperà la task force tecnica Pnrr di Anci Liguria: sviluppo green e sostenibile del territorio incluso l’efficientamento energetico, servizi sociosanitari, valorizzazione del patrimonio naturalistico, culturale e rigenerazione urbana, digitalizzazione dei processi amministrativi e formazione per il personale degli enti locali, già avviata sulla piattaforma digitale Alisei.

Per dirla in uno spot: stiamo creando un grande laboratorio in cui nasceranno i futuri progetti pilota della Liguria” conclude Vinai.

Il nuovo webinar di Celivo affronta la Transizione Ecologica

Giovedì 7 ottobre 2021 dalle 17.00 alle 19.00 si terrà il webinar: “Transizione ecologica: difficoltà e opportunità per gli enti del Terzo Settore in marcia verso la sostenibilità” organizzato da Celivo, centro servizio per il volontariato della città metropolitana di Genova

Si cercherà di fare il punto sul tema della sostenibilità degli enti del Terzo Settore che vogliono affrontare la Transizione Ecologica intesa come quel processo di innovazione tecnologica, che oltre agli aspetti economici tiene conto anche del rispetto dei criteri per la sostenibilità ambientale. Sullo sfondo del tema della “Povertà Energetica” (che sarà affrontato nel webinar), l’incontro vuole fornire una breve analisi del contesto e alcune indicazione su difficoltà e opportunità che gli ETS incontrano nell’accesso al sistema incentivante (Eco Bonus). L’iniziativa è organizzata da Celivo e fa parte del Festival dello sviluppo sostenibile, che si svolge in tutta Italia dal 28 settembre al 14 ottobre 2021. I relatori saranno Fabio Gerosa, Presidente Fratello Sole Scarl, e Claudia Carta, Coordinatore Generale Fratello Sole Energie Solidali.

Il contrasto alla povertà energetica ha trovato posto nell’Agenda 2030 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, tra le azioni previste all’interno dell’obiettivo di sviluppo sostenibile n. 7 “Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni”.
Celivo è uno degli aderenti al protocollo d’intesa “Liguria 2030 – Insieme verso i Global Goals”, e promuove sul territorio ligure i 17 obiettivi enunciati nell’Agenda ONU 2030, attraverso azioni coerenti con gli obiettivi dell’ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

Il webinar è gratuito. È rivolto ai volontari delle OdV, delle APS e degli ETS iscritti al registro ai sensi del Codice del Terzo Settore (D. Lgs. 117/17) e anche a tutti i cittadini e agli operatori privati e pubblici interessati all’argomento.


Per i volontari degli ETS della provincia di Genova l’iscrizione dovrà essere effettuata dall’ente di appartenenza del volontario tramite l’AREA RISERVATA sul sito del Celivo. Il volontario dovrà essere registrato all’area riservata come persona fisica ed essere collegato all’ente di appartenenza.


I cittadini, non collegati ad un ente o collegati ad un ente diverso da ODV e APS, interessati al corso, potranno iscriversi direttamente dall’AREA RISERVATA dopo essersi registrati come persona fisica.

Renzo Piano e il nuovo museo dell’Academy a Los Angeles: “E’ come un Partenone del cinema”

Il 30 settembre ha aperto a Los Angeles il museo dell’Academy, progettato da Renzo Piano, unendo la sua passione per l’architettura e quella per il cinema. “Se non fossi architetto, avrei fatto cinema” ha detto infatti. “Quando sono diventato architetto” ha continuato “sono diventato geloso dei registi. I film sono il modo migliore per creare emozioni, sono un’arte onnicomprensiva, nessun altra forma artistica può portare le persone a piangere ad esempio”.

Tra passato, presente e futuro, l’edificio caratterizzato da forme curve e linee orizzontali, è già simbolo dello Streamline Moderno, derivazione dell’ultimo stile Art déco che si sviluppò negli anni ’30. Situato all’angolo di Wilshire Boulevard e Fairfax Avenue, il progetto ha visto la ristrutturazione dell’ex magazzino May Company poi diventato Saban, costruito negli anni Trenta a Los Angeles. Si tratta di oltre 20000 metri quadrati, suddivisi su sei piani, che si snodano all’interno di una struttura sferica e contengono film, video, poster, fotografie e testimonianze del cinema degli anni trascorsi, accessibili a tutti.

Il museo ospiterà collezioni permanenti e a rotazione e attingendo dalla collezione di Academy of Motion Picture Arts and Sciences; a disposizione del pubblico ci saranno oltre 12 milioni e mezzo di fotografie, oltre 230 mila film e video, 65 mila poster, 85 mila sceneggiature. In mostra anche le collezioni speciali di giganti del cinema come Cary Grant, Katharine Hepburn, Hattie McDaniel, Alfred Hitchcock, Spike Lee.


All’intreno del museo si percorre un vero e proprio viaggio all’insegna della magia del cinema: non solo il set, la sceneggiatura, le riprese gli attori, la fotografia ma anche i costumi, il trucco, le acconciature. Sarà possibile vedere da vicino come viene trasformato un attore per interpretare una parte.

“E’ come un Partenone del cinema e bisogna celebrare tutto ciò che questa città (Los Angeles) ha portato al mondo”. ha detto Tom Hanks.
Durante il gala per l’inaugurazione del museo è stata onorata anche Sophia Loren, che il 25 settembre ha ricevuto il primo ‘Visionary Award’ del Museo dell’Academy: un onore riservato a ‘un artista o uno studioso la cui opera ha fatto fare progressi all’arte del cinema’. La Loren vinse l’Oscar come migliore attrice in un film straniero per La Ciociara (1960).