12 Gennaio 2022 – Babboleo

Giorno: 12 Gennaio 2022

Tpl e covid, assessore Berrino: “Capienza all’80% su bus e treni anche in zona arancione, governo convochi Cts”.

Dalla Liguria l’appello in Conferenza delle Regioni a riunire il Cts sul fronte del trasporto pubblico locale e del contenimento del covid, con nuovi provvedimenti e l’adeguamento delle capienze sui mezzi pubblici, bus o treni, in caso di variazione di colore e zona. “Ci aspettiamo che il governo cambi di qua a domenica questa problematica della capienza al 50%, che risale ancora al marzo 2021 ed è dovuta ad una situazione però molto diversa, dobbiamo arrivare a lunedì come Regioni a una capienza sui mezzi pubblici che permetta di trasportare chi ne ha bisogno”, spiega a Babboleo News Gianni Berrino, assessore ligure ai trasporti.
Ascolta l’intervista.

‘Undici morti non bastano’, il nuovo thriller ligure di Raffaele Malavasi. Ascolta la presentazione

E’ tornato in libreria lo scrittore genovese Raffaele Malavasi, autore di thriller di grande successo come Tre cadaveri e Sei sospetti per un delitto.

Ed è ancora un elemento numerico a portare i lettori dentro alla storia di ‘Undici morti non bastano’ (Newton Compton), giallo ambientato in una località dell’entroterra genovese dove il ritrovamento del cadavere di una donna innesca un’indagine su una catena di delitti iniziata alla fine della seconda mondiale.

Raffaele Malavasi presenta il romanzo a Babboleo.it

L’attore Fabio Fiori legge un estratto del racconto

Confermata gratuità test rapidi per scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori

Regione Liguria conferma la gratuità dei tamponi antigenici rapidi nell’ambito del percorso scuola, con differenti modalità a seconda dei gradi di istruzione. La gratuità dei tamponi è prevista esclusivamente per gli alunni delle classi in cui si sono verificati uno o più casi di positivi accertati. Non è invece previsto il tampone gratuito per un generico monitoraggio degli studenti.

Ecco le diverse modalità

SCUOLE INFANZIA ED ELEMENTARI
Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, fino a 6 anni, e le scuole elementari viene confermata la possibilità di effettuare i tamponi secondo le scadenze previste dalla normativa nazionale presso le strutture delle Asl e del Gaslini dove sono previsti i tamponi, le farmacie e i centri tamponi privati accreditati.
In questi casi sarà la Asl a inviare alle famiglie di un alunno, contatto di caso accertato, la prescrizione indispensabile per poter effettuare il tampone gratuito.

Per le scuole dell’infanzia in base alla circolare del ministero si ricorda che:
• nel caso di un caso positivo accertato, è prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con la quarantena e un test a conclusione dei 10 giorni di quarantena.

Per le scuole elementari in base alla circolare del ministero si ricorda che:
• con 1 caso positivo in classe, è prevista la didattica in presenza, insieme alle misure distanziamento e auto-sorveglianza con l’effettuazione di un tampone il prima possibile dal momento in cui si viene informati della positività (T0) e da ripetersi dopo cinque giorni.
• Con due casi positivi è invece prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con altrettanti giorni di quarantena, con un tampone finale.

SCUOLE MEDIE E SUPERIORI
Per la scuola secondaria (scuole medie e superiori), invece, la norma nazionale prevede la possibilità del tampone previa prescrizione del medico o del pediatra, ove ritenuto necessario. In questi casi, è il medico di medicina generale o il pediatra ad inviare, su richiesta della famiglia dell’alunno interessato, la ricetta dematerializzata con la prescrizione del tampone, indispensabile per effettuarlo gratuitamente esclusivamente presso le strutture pubbliche di Asl e Gaslini dove sono previsti i tamponi e presso le farmacie.

Si ricorda che:
• Con un caso positivo, è prevista la didattica in presenza con misure di distanziamento e la FFP2 per 10 giorni insieme all’autosorveglianza.
• Con due casi positivi:
Se non concluso il ciclo vaccinale primario o concluso da più di 120 giorni: sospensione didattica per 10 giorni con didattica digitale integrata; quarantena 10 giorni e tampone antigenico al decimo giorno.
Se concluso ciclo vaccinale o guariti da meno 120 gg o terza dose: didattica in presenza, con le misure di distanziamento, la FFP2 per 10 giorni e l’autosorveglianza.
• Da tre casi positivi in poi, è prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con dad; il paziente sarà considerato contatto stretto per i provvedimenti conseguenti.