13 Gennaio 2022 – Babboleo

13 Gennaio 2022

In continua crescita il mercato dei mutui

Crescono i finanziamenti per l’acquisto delle abitazioni nel secondo trimestre del 2021 in Italia.

Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente gli italiani hanno ricevuto il 39.9% dei finanziamenti in più, crescita che conferma l’andamento positivo registrato già a fine 2020.

Per quanto riguarda la Liguria la crescita dei finanziamenti rimane in linea con l’andamento nazionale, si registra infatti un aumento del 50.7% rispetto allo stesso trimestre del 2020 nella regione.

L’importo medio di mutuo erogato in Liguria è pari a 94.786 euro, in aumento rispetto all’anno precedente quando la media era di 94.100 euro.

Nonostante la pandemia da Covid19, possiamo quindi notare che il mercato dei mutui alle famiglie in Italia non ha sofferto particolarmente, a favorire questa situazione, l’intervento significativo della Banca Centrale Europea, la BCE che ha contribuito a tenere bassi i tassi di interesse nell’area Euro.

Permangono interessanti opportunità sia per chi vuole comprare casa a titolo abitativo sia per chi intende comprare casa a titolo di investimento.

Imparare a ridere e a far ridere, arriva il workshop comico di Antonio Ornano. Ascolta l’audio

Abbiamo tutti un lato umoristico a volte anche comico della nostra personalità che non conosciamo o non lasciamo emergere, ma che può migliorare notevolmente il nostro modo di vedere la vita e rapportarci agli altri.

Da questo presupposto nasce il laboratorio comico ideato da Antonio Ornano e Simone Repetto, che si svolgerà al Teatro Stradanuova di Genova nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 gennaio. Il titolo è esplicativo ‘La mia sfiga può farti ridere’.

I Monty Python cantavano “Always look at the bright side of life”, guarda sempre il lato positivo della vita, addirittura anche quando sei in procinto di morire come accadeva a Brian di Nazareth. Per riuscirci bisogna provare sempre a ridere della malasorte, delle nostre fragilità e di quelle degli altri, occorre allenare un’attitudine alla comicità, o forse solo recuperare quella che avevamo da bambini. Significa guardare la propria vita e quella degli altri da un’altra prospettiva, anche solo per qualche istante, magari quello che basta per far scattare un approccio che sarà sempre salvifico, a prescindere dalle aspirazioni, dalla perseveranza e dal talento necessari per diventare un comico o il suo autore. Per noi è il mestiere più bello del mondo, per questo vogliamo raccontarlo, spiegarlo e farvi venire la voglia di provare questa gioia.

Ecco l’invito di Antonio Ornano agli ascoltatori di Radio Babboleo

INFO E PRENOTAZIONI https://www.teatrostradanuova.it/laboratori/#sfiga-ornano

Tra nuove regole e la quarta ondata

Dopo la fine delle feste la situazione epidemiologica in Italia ha subito un grave peggioramento, tuttavia a differenza di quello che succedeva lo scorso anno, il problema oggi è il numero di contagiati asintomatici.

Si registrano ogni giorno migliaia di nuovi contagiati e farmacie e centri specializzati non riescono a tenere il passo con la prenotazione e l’esecuzione di tamponi.

Il vero problema sottolinea Stimamiglio è che “le ASL si sono fatte trovare impreparate da questa quarta ondata e ora sono i medici di base che devono recuperare il ritardo accumulato”, inoltre gli stessi devono costantemente rispondere a mille chiamate, prescrivere e fare tamponi e anche sottoscrivere i certificati di guarigione ai pazienti risultati negativi.

Denuncia il medico, di non avere neanche il tempo di gestire quei pazienti positivi che hanno sviluppato i sintomi e spesso stanno male.

La richiesta di chiarezza dei medici al governo è insistente: questo perché purtroppo le circolari ministeriali si susseguono incessantemente e tutte comprendono misure attuative diverse che quindi complicano ancor di più il lavoro dei medici i quali difficilmente riescono districarsi nell’infinito groviglio burocratico delle informazioni ricevute.

Un altro problema significativo che Stimamiglio evidenzia è quello dei “positivi fantasma”, soggetti risultati positivi in casa che non hanno ricevuto visita della ASL per sottoporsi al tampone ufficiale e che quindi ormai negativi non risultano mai stati positivi e di conseguenza dovranno, come da legge, ricevere la terza dose quando invece sottolinea Stimamiglio un positivo guarito non deve assolutamente ricevere la terza dose o dose booster”“.