30 Gennaio 2022 – Babboleo

Giorno: 30 Gennaio 2022

‘Orientamenti Tour 2022 Care’ al via da Sanremo, Cavo: “Raccontare ai giovani come ci si prende cura del talento”

Tutto pronto per la nuova edizione numero 72 del Festival di Sanremo, dal 1 al 5 febbraio: oggi il taglio del nastro di Casa Sanremo e il via alla prima tappa di “Orientamenti Tour 2022 Care“, l’evento dedicato alla formazione promosso dalla Regione Liguria per aiutare i ragazzi a scegliere il proprio percorso di studi o orientarsi nel mondo del lavoro. L’inaugurazione si è svolta alla presenza dell’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo e dell’assessore al Lavoro e al Turismo Gianni Berrino. La manifestazione questa volta parte proprio dalla Città dei Fiori ed è rivolta alla scoperta dei mestieri, quest’anno con una prima tappa che inizia in parallelo al Festival di Sanremo: l’idea è quella di approfondire la conoscenza delle competenze che ruotano intorno al mondo dello spettacolo, sul palco e dietro le quinte, grazie all’esperienza di attori, scenografi, costumisti che parleranno con i giovani partecipanti. Il tour proseguirà per culminare con l’edizione 2022 del Salone Orientamenti di novembre. Tra i temi anche il digitale e il turismo. “Bisogna continuare a parlare ai giovani – spiega a Babboleo News l’assessore Ilaria Cavo – e raccontare come ci si prende cura dei talenti”. Ascolta l’intervista.

Covid, contagi in carcere: a Pontedecimo positivo un detenuto su tre

Tra sovraffollamento e carenza di personale, il sindacato Uil di Polizia Penitenziaria lamenta difficoltà nella gestione del contagio nelle carceri. Dopo l’istituto di Marassi, dove i positivi superavano quota 100, anche quello di Pontedecimo raggiunge numeri da record. “Nell’unico istituto penitenziario femminile della Regione, su 139 detenuti presenti (circa 60 detenute), ci sono 42 positivi” denuncia Fabio Pagani, segretario regionale. “Praticamente quasi 1 su 3. Undici i poliziotti positivi”

“E’ evidente – prosegue – che tale situazione di isolamento , chiusura e carenza di posti/spazio genera tensioni all’interno dell’istituto che  non sono mancate. Venerdì  nel reparto maschile un detenuto di origini magrebine ha dato fuoco alla cella, provocando il ferimento per intossicazione di due poliziotti, che trasportati al nosocomio cittadino per le cure del caso hanno riportato  prognosi di 7 e 8 giorni”.

Prosegue il monitoraggio sulla situazione Covid all’istituto di Marassi, dove il principale problema è legato al sovraffollamento.