8 Aprile 2022 – Babboleo

Giorno: 8 Aprile 2022

Calcio virtuale, domenica le finali eSports della FIGC ligure

Si terranno domenica le finali del campionato virtuale di FIFA 22, organizzato dal C.R. Liguria della FIGC. Le 8 squadre partecipanti (Borgo Incrociati, Forza & Coraggio, Dinamo Santiago, Atletico Genova, San Teodoro Ketzmaja, Athletic Club Albaro, Priaruggia G.Mora e Calcio Nave) si sfideranno con la formula ad eliminazione diretta. Alle 21 inizieranno i quarti di finale, la finale è prevista intorno alle 22.

La modalità di gioco scelta dalla FIGC ligure, che già l’anno scorso aveva riscosso un grande successo, è quella “Pro Club”: non si gioca da soli, ma ogni società dilettantistica deve comporre un team, composto da almeno 7 giocatori su 11. Ogni ragazzo comanda un solo giocatore. Per vincere, insomma, serve un vero e proprio lavoro di squadra. La console, ovviamente, è la Play Station 4.

L’anno scorso a trionfare furono i ragazzi del Ventimiglia, premiato al West Beach di Multedo. Tra meno di 48 ore si scoprirà chi sarà il nuovo campione in carica.

“Fountaine”, ad ArteGenova il primo esempio di dadaismo

C’è una rarissima opera di Marcel Duchamp che spicca nella 17^ ArteGenova, mostra mercato d’arte moderna e contemporanea, visitabile fino a domenica 10 aprile al padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova: è il celebre Fountaine, replica dell’orinatoio del 1917 (l’originale in porcellana è andato perduto) che segnò l’inizio del Dadaismo. A Genova la Galleria Centro Steccata di Parma ne propone la versione numero zero, per la prima volta presentata in una Fiera: come spiega il titolare Vittorio Zanini “Esattamente da questo modello sono state tratte nel 1964 le uniche 12 repliche in ceramica consentite da Duchamp”, di cui otto sono presenti all’Indiana University Art Museum, al San Francisco Museum of Modern Art, Philadelphia Museum of Art, National Gallery of Canada, Centre Georges Pompidou di Parigi, MAMAC di Nizza, Tate Modern di Londra e Scottish National Gallery of Modern Art di Edimburgo. “Questo numero zero – prosegue Zanini – lo ottenne dalle mani di Duchamp mio nonno Ennio Lodi, fondatore della galleria: era la copia che l’artista aveva tenuto per sé”.   

E’ uno dei pezzi forti di ArteGenova che il pubblico potrà vedere in orario continuato dalle 10 alle 20 in quello che è uno degli eventi principali del settore nel Nord Ovest e uno tra i più importanti in Italia.

Altre opere molto significative sono presenti in molti dei cento stand dei galleristi di 11 regioni più Slovenia e Svizzera, che portano migliaia di opere di oltre 500 artisti di assoluto pregio. Tra essi spiccano: Warhol, Christo, De Pisis, Ligabue, Baj, Hartung, Rosai, Sironi, Burri, Morandi, Boetti, Schifano, Campigli, Guttuso, Jenkins, Biasi, Bueno, Rotella, Tornquist, Bansky, Cascella, Fiume, Cassinari. Una rappresentazione completa di una trentina tra correnti ed espressioni artistiche tra la fine Ottocento e i giorni nostri.

Altri pezzi forti, esposti dalla galleria internazionale Tornabuoni Arte di Firenze sono: un rarissimo e pregiato Lucio Fontana del 1959 con buchi e strappi che precede i celebri tagli seriali ed è “da investimento di grande gusto” come suggerisce la gallerista Anna Ostellari; un rarissimo Rilievo di Giuseppe Capogrossi (1970) collage su base di sughero; due figure femminili di De Chirico dipinte nel 1923 e nel 1930; un grande stagno livornese di Giovanni Fattori del 1890; Luce nella luce, ritratto a figura intera che nel 1928, dopo l’esperienza futurista, Giacomo Balla fece a sua figlia Luce.

Al gotha dell’arte internazionale si uniscono nella sezione Contemporary Art Talent Show (C.A.T.S.) le proposte di altri 54 espositori dedicate ai lavori di autori emergenti dal costo inferiore ai 5.000 euro. Alla migliore delle 45 opere selezionate in questa speciale categoriadomenica alle 12 verrà attribuito il premio di mille euro predisposto da Banca Mediolanum, dal 2018 sponsor di ArteGenova.

ArteGenova, organizzata da Nord Est Fair, società padovana leader nella realizzazione di fiere d’arte e d’antiquariato, è un’enorme galleria d’arte fatta di quadri, sculture, installazioni, fotografie e tavole di fumetti d’autore, ma anche performance, conferenze e incontri. Sabato 9 aprile sono in programma i seguenti appuntamenti: ore 16 Talk con il consulente per artisti Michele CrocittoArt Pack. L’importanza del packaging nel mondo dell’arte; ore 16 Talk con la storica e critica d’arte Mattea MicelloL’arte contemporanea tra concetto e preconcetto; ore 18,10 Prologo della rosa, performance di danza orientale contemporaneacon poesia di Vanna Piacente e Action painting con colori e catene a cura di Denies e Christian Humouda (mise en espace di Christian Humouda).

Amministrative Genova. Dello Strologo: “Vogliamo dare una risposta a tutti i cittadini insoddisfatti”

“Allarghiamo gli orizzonti, riduciamo le distanze” è lo slogan con cui parte ufficialmente la campagna elettorale del candidato sindaco della coalizione progressista Ariel Dello Strologo. «Lo slogan significa che i cittadini devono tornare a sentire il Comune vicino», spiega Dello Strologo all’inaugurazione del suo point elettorale in via Cairoli.

Beneficena, a Genova gli chef di Serie A ‘scendono in campo’ per l’Ucraina

La notizia, raccontata da noi

Gli chef di Serie A e B portano in tavola la solidarietà per l’emergenza umanitaria in Ucraina. Martedì 12 aprile, al ristorante ‘Capricci’ di Genova, in via Cavallotti, ci sarà infatti ‘Beneficena‘: un’iniziativa organizzata dai cuochi di Atalanta, Bologna, Cagliari, Genoa, Parma, Sampdoria e Torino per raccogliere fondi da devolvere all’Associazione Pokrova, fondata dai membri della Comunità ucraina in Liguria.

Il ricco menu prevede un aperitivo al tavolo, con salumi, formaggi e torta fritta, due primi (lasagne e casoncelli), un secondo (coniglio alla ligure) e due dessert, le seadas con miele di corbezzolo e il bonet piemontese. Un percorso culinario che tocca diverse regioni d’Italia, così come la lunga lista dei vini, dal Barbera alla Malvasia.

Il costo della serata è di 80 euro a persona. Info e prenotazioni allo 010391290.

Finalmente…’Comincium’! Il ritorno genovese di Ale e Franz. Il saluto a Radio Babboleo

Voglia di ripartire e di tornare a condividere con il pubblico quel sorriso, quella risata che tanto servono in tempi difficili. Ale e Franz, Alessandro Besentini e Francesco Villa, tornano sui palcoscenici italiani con lo spettacolo Comincium, due ore di irrefrenabile comicità tra gag, panchine e personaggi surreali.

Comincium va in scena venerdì 7 e sabato 8 aprile al Politeama Genovese, ecco l’invito di Ale e Franz al pubblico di Radio Babboleo

Eccoci qui… Sembra passato un secolo. I ricordi del sipario che si apre, i fari che si accendono, i vostri sorrisi, gli applausi. Il teatro. Sembra passato un secolo. Ricominciamo, con tanta voglia di incontrarvi nuovamente, col desiderio di divertirci e farvi divertire.
Ricominciamo con uno spettacolo leggero, divertente, che scorre anche sulle note di una band d’eccezione, di grandi professionisti.
Ricominciamo, perché senza dimenticare tutto ciò che abbiamo vissuto in questi due anni, abbiamo il desiderio di riprendere a sorridere. Abbiamo voglia di leggerezza.
E allora, ripartiamo da dove eravamo rimasti ovvero dalla voglia di vedervi ridere. Riprendiamo quel cammino che negli ultimi venticinque anni ci ha permesso di raccontarvi le nostre storie, i nostri incontri; ci ha permesso di ridere innanzitutto di noi stessi, come davanti ad uno specchio, e ci ha aiutato a condividere, con voi, la nostra comicità.
Comincium! … perché ci siete mancati tanto
Ale e Franz