11 Aprile 2022 – Babboleo

Giorno: 11 Aprile 2022

Comunali: Salvini, Bucci e centrodestra possono rivincere al primo turno

“È un orgoglio aver avuto tanta fiducia dai genovesi, tutti i dati dicono che Marco Bucci e il centrodestra possono rivincere già al primo turno”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini oggi a margine di un incontro a Genova, parlando della prossima tornata elettorale per le amministrative. “Continueremo a lavorare umilmente come abbiamo fatto in questi cinque anni e con l’orgoglio di aver portato Genova ad essere un modello di buona amministrazione a livello nazionale”, ha aggiunto. Poi ha parlato dei principali impegni sulla Liguria.

La chiavarese Wylab selezionata come local partner di WeSportUp

Importante consacrazione internazionale per Wylab, incubatore di imprese start up di Chiavari che è stato selezionato come local partner di WeSportUp, il nuovo acceleratore della Rete Nazionale promosso da CDP Venture Capital insieme a Sport e Salute, che selezionerà e finanzierà nei prossimi 3 anni 30 startup italiane e internazionali che sviluppano prodotti, servizi e applicazioni per il mondo dello sport e della salute.

Vittoria Gozzi, presidente di Wylab, non nasconde la sua soddisfazione: “Per Wylab questo è un momento molto bello e importante. È la validazione del lavoro fatto in questi sei anni e la conferma che la nostra intuizione di investire sullo sportech è stata vincente. Wylab è la dimostrazione che si può fare lavoro di qualità sulle startup anche da una cittadina di provincia della Liguria. Portiamo a Roma il bagaglio di competenze e conoscenze acquisite fino ad oggi. Obiettivo per il futuro: portare la Liguria a giocare in Serie A quando si parla di startup e innovazione”.

Il ruolo di Wylab sarà determinante in fase di scouting e selezione delle startup considerata l’esperienza e il know-how acquisito nei sei anni di lavoro
svolto dall’incubatore chiavarese nella valutazione e nell’accompagnamento di startup sporttech. “Siamo davanti – continua Vittoria Gozzi – ad un’avventura tanto impegnativa quanto incredibilmente affascinante. WeSportUp offre al nostro paese la straordinaria occasione di accelerare i processi di ricerca e sviluppo dell’industria dello sport e benessere, fungendo da centro di gravitazione delle startup e di tutte le iniziative sull’innovazione. L’obiettivo sarà
ridurre il gap con i Paesi più evoluti in Europa e nel mondo, perché è e sarà l’innovazione il fattore critico di successo per lo sport italiano di qui ai prossimi anni.

L’intervista integrale a Vittoria Gozzi, presidente di Wylab, su Babboleo News.

Convegno a Genova sulla crisi energetica, come combatterla e uno sguardo al futuro

Il Palazzo della Borsa di Genova è stato teatro di “Transizione energetica al buio?”, un importante convegno con l’energia al centro del dibattito. Le bollette sono sempre più salate e il forte rischio di non ricevere più gas russo nell’immediato futuro complica ancora di più il quadro economico del nostro paese visto che, assieme a Germania e Austria, siamo uno dei paesi più dipendenti dalle fonti russe. Alcuni esperti del settore sono intervenuti al convegno genovese.

Gianni Vittorio Armani, CEO di Iren, non nasconde le sue preoccupazioni sulla situazione attuale. “Il gas russo continua a fluire e speriamo continui a farlo perché il paese non riesce a reggere cosi velocemente un’uscita da questa dipendenza”.

Sullo sfondo il sempre più probabile ritorno delle centrali a carbone come rimedio a breve termine, dice sempre Armani. “Abbiamo centrali a carbone che riescono a sopperire una parte del gas, è chiaramente una pezza a breve termine”.

Salvatore Pinto, Presidente Energia Libera, Axpo Group Italia e GES srl, insiste su un maggiore investimento delle energie rinnovabili. “Dobbiamo cercare in maniera tattica di risolvere questo grande problema, ma allo stesso tempo investire tantissimo sul rinnovabile”.

Secondo l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Liguria, Andrea Benveduti, e organizzatore dell’evento, la strada tracciata dal Governo per la transizione ecologica va ripensata, tra caro bollette e lo scoppio del conflitto in Ucraina.

I problemi non sono soltanto per le famiglie, ma anche per le imprese come sottolinea Maurizio Caviglia, Segretario Generale, Camera di Commercio di Genova. “Per le nostre imprese è un problema molto grosso perché ci sono tantissime aziende che vedono cambiare la loro qualità e la capacita di produzione per il costo dell’energia”.

Anche il Sindaco di Genova Marco Bucci, presente al dibattito, sottolinea come per le materie prime non si debba fare affidamento soltanto a una singola sorgente.

Focaccia al formaggio di Recco fake al mercato “Bell’Italia” a Ravenna

“La diamo calda… la focaccia” è stato lo slogan utilizzato nella giornata di ieri, domenica 10 aprile, da uno stand gastronomico nell’ambito della mostra mercato ‘Bell’Italia’, in programma nella centralissima piazza del Popolo a Ravenna; l’intento era quello di promuovere la focaccia al formaggio di Recco. L’episodio ha subito suscitato molta polemica sia per la scritta in sé, ritenuta da molti sessista, che soprattutto per aver utilizzato il nome della focaccia di Recco, all’insaputa del Consorzio, che ha prontamente espresso il suo punto di vista sulla propria pagina Facebook.

“Il Consorzio della focaccia di Recco col formaggio, precisa che domenica 10 aprile non aveva in programma partecipazioni a manifestazioni. Ci è stato comunicato che nella manifestazione Bell’Italia tenutasi in piazza del Popolo a Ravenna veniva promossa la vendita “Focaccia di Recco” accompagnata da uno slogan che reputiamo indegno ed offensivo . Lo riteniamo lesivo dell’immagine sia del prodotto, che del nostro Consorzio. La Focaccia di Recco col formaggio IGP è un prodotto tutelato dall’U.E. e la sua vendita al di fuori della zona d’origine, senza il rispetto del disciplinare di produzione ed i relativi controlli è proibito. Infrangere tali regole comporta il reato di frode in commercio. Il Consorzio procederà alla segnalazione alle autorità competenti“.

Il presidente del Consorzio della focaccia di Recco col formaggio, Lucio Bernini, ha preso le distanze dall’evento di Ravenna, e sulla sua pagina Facebook, ha voluto precisare le differenze tra la focaccia col formaggio e la focaccia di Recco I.G.P. con uno schema (sulla destra).

L’intervista integrale al presidente del Consorzio della focaccia di Recco col formaggio, Lucio Bernini, su Babboleo News.

Massimo Zamboni in concerto, a Genova passa la storia del rock alternativo italiano

Una carriera quarantennale che ha attraversato la storia del rock italiano, dal punk straziato e liturgico dei CCCP – Fedeli alla linea agli epici album dei CSI sino al viaggio da solista attraverso dischi di grande spessore ed una parallela, florida attività di scrittore. Fa tappa a Genova il tour di Massimo Zamboni, in concerto venerdi 15 aprile  alle 21.30  al Teatro della Tosse   con La mia Patria attuale, il nuovo disco uscito  a gennaio.

La mia Patria attuale, prodotto da Alessandro “Asso” Stefana –  storico chitarrista di Vinicio Capossela qui in veste anche di polistrumentista, arriva a più di dieci anni di distanza dall’ultimo progetto solista di Zamboni. Per l’occasione, il musicista e scrittore emiliano ha chiamato a raccolta vecchie conoscenze come Gigi Cavalli Cocchi, Simone Beneventi, Cristiano Roversi e Erik Montanari, già al suo fianco in alcuni dei progetti musicali degli ultimi anni.

“Un album dedicato all’Italia in un momento in cui prevale – giustificata – la mancanza di fiducia e di affezione e il sentimento della speranza non è mai stato così flebile nella coscienza dei suoi cittadini” dice Zamboni: “Eppure, esiste un’Italia che sogna, lavora, si offre, studia, sorprende, ci prova. Soprattutto, che non ascolta l’urlo generale. Un’Italia di singoli che operano in microcosmi coraggiosi, parcellari, fatta di talenti spesso silenziosi di cui il Paese attuale non sente il bisogno, di istituzioni e associazioni che conservano nel loro patrimonio genetico l’idea della collettività e devono lottare giorno per giorno contro la sommersione, insistendo di voler esistere”

Venerdi  15 aprile  – h. 21.30 Sala Trionfo

MASSIMO ZAMBONI  – LA MIA PATRIA ATTUALE

Il Tour

Massimo Zamboni: voce, chitarre, basso, programmazioni

Alessandro “Asso” Stefana: chitarra acustica, chitarra elettrica, bouzouki, pianoforte, mellotron, organo, omnichord, basso, echi a nastro

Cristiano Roversi: basso, tastiere, orchestrazioni

Erik Montanari: chitarre

Gigi Cavalli Cocchi: batteria

Simone Beneventi: percussioni

Andrea Lamacchia: contrabbasso in” Fermamente Collettivamente”

Alessandro Pipino: tastiera in “Il modo emiliano di portare il pianto”