8 Ottobre 2022 – Babboleo

Giorno: 8 Ottobre 2022

Regione Liguria potenzia la piattaforma Prenoto Salute: dalle ore 12 di lunedì 10 ottobre scattano le prenotazioni di tutte le prime visite specialistiche

Regione Liguria potenzia la piattaforma Prenoto Salute: da lunedì 10 ottobre, a partire dalle ore 12, l’offerta delle prestazioni prenotabili si allargherà infatti a tutte le prime visite specialistiche. Su Prenoto Salute, si potevano già prenotare le visite in cinque aree specialistiche (angiologia, nefrologia, otorinolaringoiatria, proctologia e reumatologia) ma ora si potranno prenotare anche le visite di tutte le 64 specialità offerte dalla sanità ligure.


Sono già state più di 8.400 le prenotazioni effettuate attraverso la piattaforma sviluppata da Liguria Digitale – commenta il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti Si tratta di un’altra importante implementazione di un canale che ha già ampiamente dimostrato di incontrare il gradimento di molti liguri. Il 2022 per la sanità della nostra regione è stato l’anno della transizione ai servizi digitali, grazie al lavoro congiunto di Liguria Digitale, Alisa, delle Asl e delle aziende ospedaliere, con una serie di iniziative volte a offrire una sanità sempre più vicina alle esigenze dei nostri concittadini, con semplicità, rapidità e con la massima comodità di orario”.

Siamo partiti con le prestazioni radiologiche lo scorso 29 luglio – ricorda l’amministratore unico di Liguria Digitale Enrico Castaniniottenendo subito un grande risultato già nella prima settimana, con più di 2.500 prenotazioni. Oggi arriviamo a coprire la totalità delle prime visite, 64 diverse tipologie che i liguri potranno prenotare online a partire dalle 12 di lunedì 10 ottobre. A breve poi chiuderemo il cerchio, includendo anche gli esami di laboratorio fra le prestazioni prenotabili attraverso la piattaforma Prenoto Salute. A quel punto, ogni ligure avrà la possibilità di prenotare tutte le prestazioni già prenotabili attraverso il Cup, con il vantaggio di poterlo fare da qualunque luogo, senza attese e in qualunque momento della giornata, anche nel weekend e nei festivi. L’altra importante novità è la possibilità di prenotare la prestazione richiesta, con la stessa semplicità, anche al di fuori della Asl di appartenenza”.

Va ricordato che Prenoto Salute è un canale aggiuntivo che va a integrare le tradizionali modalità di prenotazione già attive: numero verde Cup, sportelli Cup, farmacie territoriali, studi dei medici di medicina generale. La nuova piattaforma, realizzata con tecnologie intelligenti, si differenzia dagli altri canali grazie ad alcuni vantaggi, tra cui la possibilità di:
• prenotare in maniera facile e intuitiva, senza attese, da qualunque luogo e da qualunque device (smartphone, tablet, pc), in qualunque momento della giornata (anche di notte), tutti i giorni (anche nei week end e nei festivi);
• risparmiare tempo prenotando velocemente in pochi passaggi;
• trovare la prestazione desiderata su tutto il territorio regionale, nel caso in cui nella propria Asl di appartenenza non fosse disponibile nel periodo desiderato;
• scaricare il promemoria per l’appuntamento;
• disdire online in ogni momento l’appuntamento, non solo per le prestazioni radiologiche prenotate tramite Prenoto Salute, ma anche per tutte le prestazioni (non solo radiologiche) prenotate tramite altri canali.

The Ocean Race: “Genova the Grand Finale” protagonista alla Barcolana

Tante sinergie e collaborazioni per promuovere The Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio che partirà il 15 gennaio prossimo da Alicante e arriverà per la prima volta nella storia in Italia, proprio a Genova, dal 24 giugno al 2 luglio 2023.

Lo staff di “Genova The Grand Finale” incontra gli amanti della vela ed equipaggi della più grande regata al mondo nello stand allestito a Trieste, alla Barcolana. La bandiera di “Genova The Grand Finale” è stata donata a due grandi campionesse della Fiv, Alessandra Sensini e Caterina Banti, grazie alla collaborazione del presidente Francesco Ettorre in occasione della premiazione delle “Scuole Vela italiane”. Nella Barcolana di domani il vessillo di “Genova The Grand Finale” sarà issato a bordo di due barche: la leggenda New Zeland Endeavour, ospite a Genova nel giugno scorso in occasione del “meno un anno” all’arrivo di The Ocean Race, e il Figaro Beneteau 3, griffato Tor Genova sia nella randa che sullo scafo, protagonista dell’ultimo Marina Militare Nastro Rosa Tour.

In primo piano, in queste giornate, anche il tema della sostenibilità. Al Barcolana Sea Summit è stato proiettato il video prodotto da The Ocean Race mentre allo stand di Genova i volontari del “Porto dei Piccoli” hanno proposto attività ludico-didattiche. L’Associazione porta la cultura del mare a bambini malati e accompagnerà a bordo della barca a vela MAXI 100 di Furio Benussi un gruppo di piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste. Obiettivo primario è sensibilizzare sull’inquinamento delle acque del mare e sulla tutela di ogni ecosistema. Temi in primo piano nel Genova Process e che porteranno nei prossimi mesi a una intensa collaborazione tra Genova The Grand Finale e l’associazione fondata da Gloria Camurati Leonardi.

Genova, due immobili confiscati alla criminalità organizzata saranno destinati all’emergenza abitativa

Due immobili confiscati alla criminalità organizzata saranno ristrutturati dal Comune di Genova e riutilizzati per l’emergenza abitativa. Lo ha deciso la giunta comunale, su proposta del vicesindaco Pietro Piciocchi. Si tratta di due appartamenti uno in via Bari nel quartiere di San Teodoro e uno nel centro storico, in vico Giannini.

“Saranno ristrutturati dal Comune fruendo anche delle risorse messe a disposizione dal bando regionale che finanzia gli enti locali che facciano interventi su beni immobili confiscati alla criminalità organizzata” spiega il vicesindaco. “A oggi sono circa 70 gli immobili confiscati alla criminalità organizzata di cui la nostra amministrazione è proprietaria e che, dopo le dovute ristrutturazioni, stanno tornando a nuova vita, nella legalità, a servizio di tante associazioni, come la Ghirotti, ma anche per nuclei familiari in difficoltà”.

L’investimento complessivo per il recupero dei due immobili ammonta a 180.000 euro, di cui un massimo di 100.000 potrà essere finanziato dalla legge regionale e la rimanente somma sarà a carico del Comune di Genova.